www.eventinews24.com :Aggregatore di News Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
Diventa nostro Follower su Twitter!
Adintend
 
  Condividi le nostre emozioni original feed
Condividi Follow EventiSpeciali on Twitter  
Link Sponsorizzati
Muoversi a Milano Milano News Milano Expo 2015
MilanoBirrerie    MilanoEnoteche MusicadalVivo MilanoBrunch MilanoLatino
Americano
MilanoDiscoPub MilanoCigarcafe Milano Musei MilanoDisco  
Milano Cultura MilanoRisto Milano
Ristorantie
Etnici
MilanoPizzerie MilanoTrattorie
MilanoAssociazioni MilanoParchi
Acquatici
MilanoaTeatro Milano Cinema Milano Mobilità
Milano Sociale Milano Spettacolo Milano Turismo Milano Servizio Consumatori Milano Delibere
Milano Cadorna Milano Duomo Milano Ambiente Milano Estate Milano Lavoro
Milano Scuola Milano Moda Milano Musica Milano in Bici Milano Vitanotturna
Link Sponsorizzati
Grazie a  www.comune.milano.it 
VOLONTARIATO. GRANELLI: “CONTRO LA CRISI DIVENTIAMO TUTTI VOLONTARI”

Milano, 14 agosto 2011 – Sono ben 38.700 i cittadini milanesi che donano gratuitamente il loro tempo e la loro competenza per il bene comune facendo volontariato nelle 795 associazioni presenti in città che operano in tutti i settori: sociale, sanitario, ambientale, protezione civile, culturale, educativo e altri ancora. “Il volontario – dichiara l'assessore Granelli - è una risorsa importantissima e strategica in tempi di crisi. I dati raccolti dal CIESSEVI in questo senso sono illuminanti: le organizzazioni di volontariato con le loro attività hanno permesso alla società civile milanese di risparmiare nel 2008 una somma di 84.250.000 euro. Una cifra impressionante – commenta l'assessore – che incoraggia tutti noi ad impegnarci in prima persona. Con una vera partecipazione dei milanesi alla vita civile e sociale della città possiamo far fronte ai tempi difficili che dovremo affrontare. Il sostegno e la solidarietà reciproche possono essere una delle carte vincenti con la quale Milano, e il Paese, devono affrontare e vincere la complessa sfida economica che abbiamo davanti”.

Come rilevato dal CIESSEVI, il Centro di Servizio per il Volontariato di Milano, il 59,2% sono donne, il 14,6% sono giovani sotto i 29 anni, il 33,4% hanno tra i 30 e i 54 anni, il 31,8% hanno tra i 55 e i 64 anni e il 20,3% hanno più di 64 anni. “I volontari sono uomini e donne con una vita “normale” ma che vivono il loro essere cittadini in modo speciale – spiega l'assessore Granelli - testimoniando ogni giorno, anche nei momenti più difficili per il Paese, come quello che stiamo vivendo, che il futuro, lo sviluppo, la qualità della vita dipendono da quanto ciascuno sa essere attento ai beni comuni, da quanto ciascuno sa essere corresponsabile”.

Anche a Ferragosto sono numerosissimi i milanesi che operano come volontari nel territorio cittadino. L’assessore al Volontariato Marco Granelli coglie l'occasione di questa festa, nell’anno europeo del volontariato, per incontrare alcuni di loro alla Croce Viola, Croce Bianca, Caritas, Protezione Civile. “Tutte le istituzioni – prosegue l'assessore - hanno il dovere di sostenere il volontariato affinché ciascuno cittadino possa vivere questa esperienza, che, come sostiene il Presidente della Repubblica Napolitano è una scuola di solidarietà ed è una linfa vitale della nostra convivenza e costituisce un elemento caratterizzante e distintivo della qualità della nostra democrazia”.

Per sostenere il mondo del volontariato milanese l’assessorato sta lavorando con il CIESSEVI per elaborare progetti comuni che riguarderanno, ad esempio, l’azione di promozione del volontariato fra i giovani, per fare in modo che sempre più giovani possano incontrare nelle scuole e altrove l’esperienza del volontariato e scegliere di diventare volontari e incrementare il numero dei volontari nelle associazioni. L’ISTAT rileva che in Italia aumentano i ragazzi impegnati nel volontariato: dal 1999 al 2010 i ragazzi dai 14 ai 17 anni sono cresciuti dal 6,3% al 7,3%, e dall’8,4% all’11,8% quelli di 18 e 19 anni. “Anche a Milano riscontriamo tra i giovani questa voglia di partecipazione, di impegno sociale, di solidarietà. Invitiamo, dunque, le organizzazioni a proporre progetti e luoghi, mentre le istituzioni devono impegnarsi a creare tutte le occasioni possibili affinché sempre più giovani incontrino le associazioni, come ad esempio gli sportelli scuola e volontariato, gli stage nelle associazioni, sostenere le iniziative di orientamento e promozionali come ad esempio “volontari per un giorno” di CIESSEVI. Questo sarà l’impegno concreto del nuovo assessorato al volontariato - conclude Granelli - a partire dalla casa del volontariato, collocata in via Monte Grappa, nel mezzo del nuovo centro direzionale di Milano, luogo promozionale di questa azione congiunta del Comune di Milano e di CIESSEVI al servizio del volontariato e di tutte le associazioni".

Nel giorno di Ferragosto l’assessore Granelli incontra la Croce Viola di ANPAS (alle ore 11.30, via Guerzoni 34), e la Croce Bianca Milano (alle ore 15.30, via Vettabbia 4), i volontari della Caritas parrocchiale del Forlanini (ore 12.45, via Salomone 30), che pranzano insieme agli anziani del quartiere con i quali svolgono tutto l’anno un servizio di prossimità. Infine incontrerà alcuni dei 213 volontari del gruppo comunale di protezione civile (ore 19.30, via Barzaghi 2), impegnati nella gestione della centrale operativa, pronti ad intervenire su ogni emergenza, come avvenuto recentemente per l’esondazione del fiume Seveso, in piena notte, ed anche quelli impegnati in questi giorni e per i prossimi mesi a supporto dell’accoglienza profughi attivata dal Comune di Milano.

“Incontrare oggi le organizzazioni di volontariato è ancor più significativo – ricorda l'assesore Granelli - dato che il 2011 è l’anno europeo del volontariato e proprio 20 anni fa, l’11 agosto, il Parlamento italiano approvava all’unanimità la legge sul volontariato, la prima di una lunga serie di leggi che riconoscono e sostengono l’associazionismo e il terzo settore, culminate poi nella riforma della Costituzione con l’inserimento in essa del principio di sussidiarietà nell’art. 118 che completa così l’affermazione già contenuta in essa all’art. 2 dove, quando si parla dei diritti della persona si sottolinea anche il dovere di tutti i cittadini alla solidarietà. Che questi principi inseriti nella nostra Costituzione e declinati dal Parlamento in leggi coraggiose siano guida per tutte le istituzioni per costruire solidarietà insieme ai cittadini organizzati nelle forme più diverse della sussidiarietà”.