www.eventinews24.com :Aggregatore di News sull'Italia città,Regioni,Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
  Condividi le nostre emozioni original feed
Condividi Follow EventiSpeciali on Twitter Blog Stradivariusconcerti
Link Sponsorizzati
  Milano News  
MilanoBirrerie    MilanoEnoteche MusicadalVivo MilanoBrunch MilanoLatino
Americano
MilanoDiscoPub MilanoCigarcafe MilanoMusei MilanoDisco  
Milano Cultura MilanoRisto Milano
Ristorantie
Etnici
MilanoPizzerie MilanoTrattorie
MilanoAssociazioni MilanoParchi
Acquatici
MilanoaTeatro MilanoCinema  
Link Sponsorizzati
Grazie a  www.comune.milano.it 
 PREMIO SODALITAS. AL COMUNE IL RICONOSCIMENTO PER IL PIANO FREDDO
Majorino: “Grazie ad associazioni, volontari e cittadini che ci hanno supportato nell’accoglienza dei senzatetto”

Milano, 14 maggio 2012 – “Vogliamo condividere questo premio assegnato al Comune di Milano per il piano freddo con le associazioni del Terzo settore, le Fondazioni, gli Enti, i volontari e i cittadini che ci hanno coadiuvato e supportato nell’accoglienza ai senzatetto. Grazie a loro e con loro abbiamo creato la “Rete’ citata nel titolo del nostro progetto. Questo ci ha permesso di aumentare di oltre 800 il numero dei posti letto, di consegnare pasti caldi per strada e nel mezzanino del metrò della Stazione Centrale e di soccorrere chi, rimasto all’addiaccio, rischiava di morire per il freddo. Abbiamo consegnato più di mille sacchi a pelo, quasi 600 coperte di lana e 23.397 confezioni di farmaci. Abbiamo fatto 1.500 visite mediche e dato un ricovero a oltre 2.500 persone. Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di tutti, senza quella Rete che è stata la nostra forza. Il piano freddo ci ha dimostrato che questo è il modello che dobbiamo seguire. Ora che l’emergenza è passata stiamo continuando la nostra azione con un piano per i senzatetto, pensato per superare la logica dell’emergenza ed essere attivo tutto l’anno. Intendiamo diventare per queste persone una presenza costante, in grado di offrire non solo assistenza e sostentamento, ma un percorso di recupero e una prospettiva di vita in piena autonomia”.

Queste le parole dell’assessore alle Politiche sociali e Cultura della Salute, Pierfrancesco Majorino che questo pomeriggio, presso la sede di Assolombarda di via Pantano, ha ricevuto il premio Sodalitas Social Award (Sezione per la migliore iniziativa di responsabilità sociale realizzata da ente locale, istituzione pubblica o scolastica). Il premio è stato assegnato al Comune di Milano dalla Fondazione Sodalitas per l’impegno e i risultati conseguiti con il progetto “Una Rete per dormire in un letto”, cuore del piano freddo, partito a novembre e durato fino a fine aprile.

Il Sodalitas Social Award è il premio che ogni anno dal 2002 è assegnato a imprese, associazioni imprenditoriali, distretti industriali e organizzazioni che si siano concretamente impegnate in progetti di sostenibilità d’impresa. Il bando di partecipazione alla decima edizione del Premio si è chiuso lo scorso 29 febbraio.
SENZATETTO. MAJORINO: "VIALE ORTLES CENTRO POLIVALENTE PER GLI ADULTI IN DIFFICOLTÀ"
Inaugurato il nuovo padiglione della Casa dell’accoglienza con 54 posti letto

Milano, 12 maggio 2012 – Inaugurato oggi, ma in uso già da qualche settimana, il nuovo padiglione Casa dell’ accoglienza di viale Ortles 69. La struttura ospita uomini e donne senza fissa dimora e con la riapertura dello spazio ristrutturato – i padiglioni in totale sono sette - metterà a disposizione 54 nuovi posti letto per un totale di 474 destinati alla accoglienza ordinaria.

Oggi in viale Ortles l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino ha visitato i locali e incontrato le persone ospiti della Casa. L’incontro è proseguito con il pranzo offerto dalla Fondazione “Progetto Arca” e la Festa di Primavera nel giardino della struttura con uno spettacolo musicale e il torneo di bocce. In tre gazebo allestiti nel giardino gli ospiti del centro diurno hanno offerto caffè e biscotti ai visitatori, gli ospiti stranieri hanno esposto materiali del proprio paese di origine e gli italiani delle diverse regioni. Insieme all’inaugurazione del nuovo padiglione è stato aperto il nuovo servizio di guardaroba realizzato grazie anche alle donazioni, avvenute lo scorso 19 novembre, durante un’iniziativa di solidarietà cui hanno partecipato molti cittadini.

“La Casa di viale Ortles sta cambiando – ha sottolineato Majorino – abbandonando il vecchio modello di dormitorio pubblico per diventare Centro polivalente per gli Adulti in difficoltà. Nuovi servizi sono stati recentemente aggiunti a quelli storici. Ora abbiamo uno sportello Casa e una nuova sede del Centro Mediazione Lavoro. La permanenza in questa struttura dovrà, sempre più, divenire, per tutti gli ospiti, un'occasione di ripartenza, di percorso individuale verso l'autonomia supportato da adeguati interventi sociali”.

“L’inaugurazione di oggi – ha proseguito l’assessore – chiude simbolicamente il piano freddo e apre la via a un programma presente tutto l’anno, espressione di un nuovo approccio e di un nuovo modo di accogliere avviato da questa amministrazione negli ultimi mesi. Vogliamo andare oltre la logica dell’emergenza, legata ai mesi più freddi quando le condizioni meteo mettono in pericolo di vita chi vive per strada e proporre un percorso di accoglienza e di riscatto di queste persone da condizioni disagio economico e sociale che portano con se il pericolo e il dramma dell’emarginazione”.

“Il nostro piano vuole coinvolgere chi, già con lo scorso piano freddo è stato a fianco del Comune – ha spiegato Majorino – come le associazioni del Privato Sociali, gli Enti, le Fondazioni, i volontari e i semplici cittadini, senza i quali non avremmo potuto aumentare di quasi 800 unità i posti letto o gli spazi di ricovero per i senzatetto. Intendiamo offrire una vicinanza costante ai senza dimora, con la prospettiva di dar loro non solo il sostentamento in situazioni in cui è la loro stessa vita ad essere in pericolo, ma una prospettiva di vita in piena autonomia”.
SENZATETTO. DOMANI INAUGURAZIONE DEL NUOVO PADIGLIONE DEL DORMITORIO DI VIALE ORTLES

Milano, 11 maggio 2012 – Domani, sabato 12 maggio, alle ore 12, presso il dormitorio di viale Ortles 69, l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino inaugura il nuovo padiglione ristrutturato dell’edificio con 54 posti letto per chi non ha fissa dimora. Seguiranno il pranzo e la festa di Primavera fino alle 18.00, con tutte le persone ospitate dalla struttura. Pranzo e festa sono aperti alla cittadinanza.
 VOLONTARIATO. CORSI DI FORMAZIONE PER CHI ADERISCE ALL'ALBO DEL COMUNE
Granelli: “Investiamo sulla partecipazione attiva”

Milano, 27 aprile 2012 - L’Amministrazione avvia una campagna di adesione all’Albo comunale dei volontari, anche attraverso azioni mirate di informazione. L’obiettivo è favorire processi di partecipazione attiva. Per questo partirà anche una specifica formazione per i volontari che si saranno iscritti grazie al Protocollo d’Intesa che il Comune ha sottoscritto con Ciessevi, il centro servizi per il volontariato che opera nella provincia di Milano.

Attualmente l’Ufficio Volontariato gestisce e coordina 96 volontari che operano prevalentemente presso i servizi sociali e gli orti didattici. A breve saranno operativi altri 31 volontari destinati ai servizi culturali e sociali. Inoltre sta partendo un progetto sperimentale rivolto a 11 volontari, accuratamente individuati tra gli ospiti della Casa dell’Accoglienza di viale Ortles, da inserire in attività da svolgere all’interno della Casa stessa. Il gruppo vede la prevalenza di pensionati e neo pensionati, ma sono numerosi anche lavoratori e studenti.

Sarà l’assessorato Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile e Volontariato a coordinare e promuovere le attività cui saranno destinati i volontari anche presso gli altri assessorati del Comune, per affiancare queste persone agli operatori professionali nelle attività a favore della cittadinanza.

L’intervento dei volontari del Comune, così come previsto dalla legge, non va in sostituzione dell’attività svolta professionalmente dai lavoratori dell’Amministrazione. Inoltre le attività che essi svolgono si aggiungono a quelle delle migliaia di volontari che operano presso le associazioni di volontariato presenti sul territorio di Milano.

“Milano ha una grande tradizione di volontariato, per questo abbiamo deciso di promuovere la partecipazione attiva e di investire su cittadini che volessero raccogliere il nostro invito avviando processi di formazione e di inserimento nelle attività svolte dal Comune”, dichiara Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile e Volontariato.
PARI OPPORTUNITA': ZAJCZYK DELEGATA DAL SINDACO PER LO SVILUPPO DELLE INIZIATIVE

Milano, 7 settembre 2011 - Si conferma la grande attenzione del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, per le pari opportunità. Dopo aver nominato una Giunta caratterizzata per metà dalla presenza di assessori donna, ha dato incarico a Francesca Zajczyk, docente di sociologia urbana all'Università Bicocca, di sviluppare le politiche per le pari opportunità per il Comune. In particolare l'incarico, che Zajczyk svolgerà a titolo gratuito, sarà di supporto all'implementazione del Bilancio di Genere, nella promozione della candidatura di Milano, dopo Pechino e New York, a sede della Conferenza Mondiale Onu sulla donna nel 2015. Inoltre, collaborerà alla promozione di campagne contro gli stereotipi di genere e contro le campagne pubblicitarie lesive della dignità delle donne, con riferimento anche a Expo. Ancora, nella predisposizione di modelli e procedure per l'applicazione della democrazia paritaria nelle aziende partecipate del Comune di Milano e nei percorsi di carriera dell'amministrazione comunale. Infine Francesca Zajczyk lavorerà all'istituzione di un tavolo contro le violenze sulle donne e alla creazione di una banca dati di curricula professionali "al femminile".
ANZIANI. MAJORINO: “PIANO ANTISOLITUDINE SU MODELLO DI QUELLO ANTICALDO”


Milano, 23 agosto 2011 - L'ondata di afa non dà requie. Le previsioni
dicono che per tutta la settimana sarà caldo torrido, con la colonnina di
mercurio che oggi è salita fino a 38° e che nei prossimi giorni potrebbe
arrivare a sfiorare la soglia dei 40°. Per questo, l'assessore alle
Politiche sociali Pierfrancesco Majorino oggi ha voluto fare un primo
bilancio del piano anticaldo varato dal Comune. Dal 1° luglio, giorno in
cui è partito il piano, sono 27.757 gli interventi a sostegno degli anziani
in città.


Diversi i tipi di servizi offerti: dalla consegna dei pasti a domicilio
all’aiuto per l’igiene personale, dagli accompagnamenti agli abbonamenti
alle piscine. Per saperne di più, per segnalare necessità o casi
particolari ricordiamo che è attivo il numero verde 800.777.888, in
funzione tutti i giorni della settimana (orario: dalle 8 alle 19), fino al
4 settembre.


L’assessore ha anche annunciato che “nonostante i pesanti tagli subiti dal
Comune dalla manovra finanziaria siamo intenzionati a istituire un piano
antisolitudine da realizzare su modello di quello anticaldo, in modo tale
da garantire un sostegno alle persone anziane che vivono da sole. A questo
proposito lancio un appello ai milanesi: ciascuno di noi può essere d'aiuto
a un vicino di casa anziano, oppure a un conoscente o un parente passandolo
a salutare per sapere come sta oppure con una telefonata. È molto
importante che tutti cerchino di creare rapporti diretti di vicinanza e
solidarietà. L'obiettivo del piano antisolitudine è quello di contattare
gli anziani che vivono soli, non escono mai di casa e non conoscono i
servizi offerti dal Comune, come ci hanno drammaticamente ricordato i due
recenti casi di decessi”.


Sono circa 1000 gli anziani che hanno richiesto la consegna dei pasti a
domicilio, ma sono tra i 300 e i 400 quelli che ne usufruiscono
quotidianamente. Sono invece circa 200 le persone fortemente disagiate che
finora hanno avanzato richieste relative all'igiene personale.
VOLONTARIATO. GRANELLI: “CONTRO LA CRISI DIVENTIAMO TUTTI VOLONTARI”

Milano, 14 agosto 2011 – Sono ben 38.700 i cittadini milanesi che donano gratuitamente il loro tempo e la loro competenza per il bene comune facendo volontariato nelle 795 associazioni presenti in città che operano in tutti i settori: sociale, sanitario, ambientale, protezione civile, culturale, educativo e altri ancora. “Il volontario – dichiara l'assessore Granelli - è una risorsa importantissima e strategica in tempi di crisi. I dati raccolti dal CIESSEVI in questo senso sono illuminanti: le organizzazioni di volontariato con le loro attività hanno permesso alla società civile milanese di risparmiare nel 2008 una somma di 84.250.000 euro. Una cifra impressionante – commenta l'assessore – che incoraggia tutti noi ad impegnarci in prima persona. Con una vera partecipazione dei milanesi alla vita civile e sociale della città possiamo far fronte ai tempi difficili che dovremo affrontare. Il sostegno e la solidarietà reciproche possono essere una delle carte vincenti con la quale Milano, e il Paese, devono affrontare e vincere la complessa sfida economica che abbiamo davanti”.

Come rilevato dal CIESSEVI, il Centro di Servizio per il Volontariato di Milano, il 59,2% sono donne, il 14,6% sono giovani sotto i 29 anni, il 33,4% hanno tra i 30 e i 54 anni, il 31,8% hanno tra i 55 e i 64 anni e il 20,3% hanno più di 64 anni. “I volontari sono uomini e donne con una vita “normale” ma che vivono il loro essere cittadini in modo speciale – spiega l'assessore Granelli - testimoniando ogni giorno, anche nei momenti più difficili per il Paese, come quello che stiamo vivendo, che il futuro, lo sviluppo, la qualità della vita dipendono da quanto ciascuno sa essere attento ai beni comuni, da quanto ciascuno sa essere corresponsabile”.

Anche a Ferragosto sono numerosissimi i milanesi che operano come volontari nel territorio cittadino. L’assessore al Volontariato Marco Granelli coglie l'occasione di questa festa, nell’anno europeo del volontariato, per incontrare alcuni di loro alla Croce Viola, Croce Bianca, Caritas, Protezione Civile. “Tutte le istituzioni – prosegue l'assessore - hanno il dovere di sostenere il volontariato affinché ciascuno cittadino possa vivere questa esperienza, che, come sostiene il Presidente della Repubblica Napolitano è una scuola di solidarietà ed è una linfa vitale della nostra convivenza e costituisce un elemento caratterizzante e distintivo della qualità della nostra democrazia”.

Per sostenere il mondo del volontariato milanese l’assessorato sta lavorando con il CIESSEVI per elaborare progetti comuni che riguarderanno, ad esempio, l’azione di promozione del volontariato fra i giovani, per fare in modo che sempre più giovani possano incontrare nelle scuole e altrove l’esperienza del volontariato e scegliere di diventare volontari e incrementare il numero dei volontari nelle associazioni. L’ISTAT rileva che in Italia aumentano i ragazzi impegnati nel volontariato: dal 1999 al 2010 i ragazzi dai 14 ai 17 anni sono cresciuti dal 6,3% al 7,3%, e dall’8,4% all’11,8% quelli di 18 e 19 anni. “Anche a Milano riscontriamo tra i giovani questa voglia di partecipazione, di impegno sociale, di solidarietà. Invitiamo, dunque, le organizzazioni a proporre progetti e luoghi, mentre le istituzioni devono impegnarsi a creare tutte le occasioni possibili affinché sempre più giovani incontrino le associazioni, come ad esempio gli sportelli scuola e volontariato, gli stage nelle associazioni, sostenere le iniziative di orientamento e promozionali come ad esempio “volontari per un giorno” di CIESSEVI. Questo sarà l’impegno concreto del nuovo assessorato al volontariato - conclude Granelli - a partire dalla casa del volontariato, collocata in via Monte Grappa, nel mezzo del nuovo centro direzionale di Milano, luogo promozionale di questa azione congiunta del Comune di Milano e di CIESSEVI al servizio del volontariato e di tutte le associazioni".

Nel giorno di Ferragosto l’assessore Granelli incontra la Croce Viola di ANPAS (alle ore 11.30, via Guerzoni 34), e la Croce Bianca Milano (alle ore 15.30, via Vettabbia 4), i volontari della Caritas parrocchiale del Forlanini (ore 12.45, via Salomone 30), che pranzano insieme agli anziani del quartiere con i quali svolgono tutto l’anno un servizio di prossimità. Infine incontrerà alcuni dei 213 volontari del gruppo comunale di protezione civile (ore 19.30, via Barzaghi 2), impegnati nella gestione della centrale operativa, pronti ad intervenire su ogni emergenza, come avvenuto recentemente per l’esondazione del fiume Seveso, in piena notte, ed anche quelli impegnati in questi giorni e per i prossimi mesi a supporto dell’accoglienza profughi attivata dal Comune di Milano.

“Incontrare oggi le organizzazioni di volontariato è ancor più significativo – ricorda l'assesore Granelli - dato che il 2011 è l’anno europeo del volontariato e proprio 20 anni fa, l’11 agosto, il Parlamento italiano approvava all’unanimità la legge sul volontariato, la prima di una lunga serie di leggi che riconoscono e sostengono l’associazionismo e il terzo settore, culminate poi nella riforma della Costituzione con l’inserimento in essa del principio di sussidiarietà nell’art. 118 che completa così l’affermazione già contenuta in essa all’art. 2 dove, quando si parla dei diritti della persona si sottolinea anche il dovere di tutti i cittadini alla solidarietà. Che questi principi inseriti nella nostra Costituzione e declinati dal Parlamento in leggi coraggiose siano guida per tutte le istituzioni per costruire solidarietà insieme ai cittadini organizzati nelle forme più diverse della sussidiarietà”.