www.eventinews24.com :Aggregatore di News sull'Italia città,Regioni,Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
  Condividi le nostre emozioni  
Condividi Follow EventiSpeciali on Twitter    
Link Sponsorizzati
  Teatro Italiano  
  Spettacoli News  
Novità
MAGAZZINI GENERALI - VIA PIETRASANTA 16 - MILANO
  Italia Concerti  
  Tickets Italia  
Link Sponsorizzati
Acquista i tuoi biglietti qui!
T1_Generic_300x250
DNA concerti
è orgogliosa di presentare:
Unica data italiana
ANDREW BIRD
14 novembre 2012 - Milano – Magazzini Generali
Via Pietrasanta, 14
Biglietti: 20 euro +d.p.
Ore: 20,30
Prevendite disponibili da oggi su: www.vivaticket.it, www.mailticket.it e dal 15 giugno su www.ticketone.it
“[Bird] is a prodigious multi-instrumentalist [and] a lyricist of obscure and subtle wit.” Vanity Fair
“There are few stranger, magical creatures in the indie rock world than Andrew Bird.”Associated Press
L’eclettico e geniale polistrumentista di Chicago arriva in Italia per un’ unica data a Milano per presentare il suo ultimo bellissimo lavoro “Break
it yourself” uscito a marzo per Bella Union/Cooperative Music e accolto dalla critica come uno degli album più riusciti e interessanti dell’anno.
Break it yourself è stato registrato in un granaio appena fuori Chicago (ristrutturato dal violinista americano qualche anno fa) con il supporto di un
registratore ad otto tracce e con l'ausilio di tre musicisti come Jeremy Ylvisaker (chitarra, tastiere), Mike Lewis (basso) e Martin Dosh (batteria).
I quattordici brani che compongono l’album sono incentrati principalmente sui sentimenti e le emozioni, anche se non mancano episodi dedicati alla
natura come “Desperation breeds...” in cui si narra l'estinzione delle api e le conseguenze sulla nostra specie.
Musicalmente il disco resta nei territori del precedente album, con in primo piano il violino e la voce di Bird, su sonorità che spaziano tra
indie-folk malinconico, echi di atmosfere irlandesi e caraibiche e riferimenti a maestri come Paul Simon e Beck. Bellissimo il duetto con St.Vincent
nel brano “Lusitania”.
Andrew Bird ha esordito nel 1996 con il suo primo album solista Music of Hair e da allora ha pubblicato una decina di album, collaborando con artisti
del calibro di Jeff Tweedy, Glenn Kotche, Ani Di Franco, Rufus Wainwright e Bonnie “Prince” Billy, dando vita ad uno stile raffinato e originale ed
affermandosi come uno dei talenti più geniali della scena indipendente americana degli ultimi 20 anni.
Nel 2009 aveva visto la luce Noble Beast, seguito del grande successo di Armchair Apocrypha, album che aveva venduto più di 100 mila copie in Usa e
che aveva segnato la definitiva affermazione dell’autore anche presso un pubblico più ampio grazie ad una serie di memorabili partecipazioni agli show
televisivi più influenti d’America. Noble Beast è stato pubblicato per l’etichetta Fat Possum ed è stato prodotto dallo stesso Bird.
Se Noble Beast aveva segnato il ritorno alle vecchie atmosfere folk-pop di Andrew Bird & the Mysterious Production of Eggs, abbandonando le variazioni
elettroniche che avevano caratterizzato il precedente album Armchair Apocrypha, senza tuttavia dimenticare il gusto eclettico e originale che avvolge
i suoi lavori, il nuovo album Break it Yourself ci offre un Bird ancora più diretto e emotivo da cui è impossibile non farsi trascinare.
READ MORE:
www.andrewbird.net/
Prevendite Milano:
www.ticketone.it call center 892 101 a breve
www.vivaticket.it call center 899.666.805
www.mailticket.it
Informazioni al Pubblico:
www.dnaconcerti.com – info@dnaconcerti.com
Stradivariusconcerti.com è aperta a una qualsiasi forma di collaborazione nella vendita di biglietti per qualsiasi Evento,Mostre...
Per richieste scrivete a info@stradivariusconcerti,com
Siamo anche sui Principali Social Networks!
____13 Dicembre 2009 Bastard c/o Magazzini Generali Euro 17,25

4 Novembre 2010 Le Vibrazioni c/o Magazzini Generali Euro 20,70

06/giu/2011 , ore 21:00 The Kills Magazzini Generali, Milano  Tickets

11/ott/2011 , ore 20:00 Doro Magazzini Generali, Milano  Tickets

Mercoledì 1 Giugno 2011

PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA!
BOYSNOIZE RECORDS NIGHT

with


BOYS NOIZE

con la sua musica ha rivoluzionato la dance mondiale e ha raggiunto un successo riconosciuto anche al di fuori dei circuiti dance. Per il suo attesissimo ritorno a Milano, porta con sè i migliori esponenti della sua etichetta, ormai divenuta punto di riferimento per l'electro europea

STRIP STEVE

Le sue produzioni sono entrate prepotentemnte nelle chart e nelle classifiche di tutto il mondo consolidando la fama di questo talento francese che suona techno con un deciso tocco funk


DJEDJOTRONIC

Le sue produzioni e i suoi remix, pubblicati da etichette come Ed Banger e BoysNoize Records, sono i più suonati di questa stagione. Da molti considerato uno dei maggiori nuovi talenti dell'electro contemporanea


Luogo: via Pietrasanta 14 - MILANO

Door Open : H23
Chiusura Liste : H01:00
........................................................................

METTITI IN LISTA PER ENTRARE A PREZZO RIDOTTO
Grazie a http://www.spettacolinews.it 
Venerdi 17 Settembre per l'Opening Party dei MAGAZZINI GENERALI di Milano, ANGELS OF LOVE e DAZE AGENCY danno vita ad un evento di casa nostra con due tra i migliori djs italiani che si alterneranno sulla consolle dei Magazzini, supportati anche da un live degli Sneaky Sound System
Djs:
RALF (Alma Ibiza / Perugia)
ALEX NERI (Tenax Recordings / Florence)
SNEAKY SOUND SYSTEM (Space Ibiza / Sydney)
Ingresso preferenziale con riduzione sul prezzo d'ingresso per le persone in lista!

Ingresso in LISTA FABIO 15 euro entro la 01.15
X info, Liste & Prenotazione Tavoli contattami! mail a fabiornd@libero.it
Magazzini Generali - Via Pietrasanta 14, Milano
4 Novembre 2010 Le Vibrazioni c/o Magazzini Generali Euro 20,70

8 Novembre 2010 Professor Green in un unica Data a Milano c/o Magazzini Generali Euro 22,00

Grazie a www.spettacolinews.it
 28/03/2011
Parte L' "Original Move Tour 2011"
Alex Palmieri ed il suo show per promuovere l'ultimo album Move
di Cristian Pedrazzini
Video
Foto


Manca meno di una settimana all'inizio del grande tour che vedrà il cantante pop Alex Palmieri, a soli 20 anni e con un grande disco tra le mani, in giro per molte discoteche con uno show tutto in stile americano. La popstar ha coreografato e remixato personalmente i vari brani, ispirandosi ai grandi idoli come Britney Spears o i Backstreet Boys che nelle loro live performance cantano e ballano, dando vita ad un vero e proprio Show musicale. Di seguito le date del tour, che potete vedere anche su www.alexpalmieriofficial.com e sul video allegato all'articolo.

2 Aprile - Shake Club , Bergamo
16 Aprile - Art Club Musical Theatre, Desenzano del Garda, Brescia
17 Aprile - Borgo Del Tempo Perso, Milano
27 Aprile - Lo Stacco, Milano
30 Aprile - Magazzini Generali, Milano
14 Maggio - Orsa Maggiore, Lecco

In tutte queste date Alex canterà e ballerà per certo la hit MOVE, e si reinventerà ad ogni esibizione, aggiungendo altri pezzi (Starystem, Disco Music e Shelter) o regalando piccole sorprese ai fan. "Volevo fare in modo che chi venisse a vedermi si trovasse ogni volta davanti ad una nuova performance" sostiene il cantante "per esempio nella prima data allo Shake Club, ci sarà una piccola lotteria e i vincitori avranno in omaggio il disco autografato.... e così ogni volta la gente troverà qualcosa di divertente, variazioni nello show e molto altro!".
Molte di queste performance verranno valorizzate dai cambi di abiti, dalle luci e gli effetti, e nel caso di alcune date, di maxi schermi dove verrà proiettata la scenografia. I Ballerini che seguiranno Alex nel suo tour sono Cioko Alessando, Dafne Bianchi, Giovanna Iara e Silvia Cozzi, o meglio i ragazzi che hanno partecipato e vinto le selezioni online, aperte qualche mese fa dai collaboratori del cantante per questo evento.

"Non vedo l'ora di poter regalare tante emozioni alla gente che verrà a vedermi, e di potermi scatenare e sbizzarrirmi sul palco! Sarà un'esperienza magnifica, è il mio primo vero tour e darò il massimo a finchè rimanga nel cuore anche a voi!"
Giovedì 15 aprile 2010 alle ore 22.30
Fine:
venerdì 16 aprile 2010 alle ore 2.00
Luogo:
Magazzini Generali (Milano)
Via:
via Pietrasanta 14
Città/Paese:
Milano, Italy

MTV Clubbing e Vodka Atic - in collaborazione con il Muretto di Jesolo - presentano un appuntamento assolutamente imperdibile, in programma il prossimo 15 aprile ai Magazzini Generali di Milano.

Quella sera il noto club milanese ospiterà un esclusivo dj set dei mitici Chemical Brothers! Tom Rowlands e Ed Simons torneranno in consolle per far ballare il pubblico, teletrasportandolo nei primi anni Novanta, a uno di quei Rave Party dove tutto ebbe inizio.

Prima dei fratelli chimici ci saranno altri due dj set di Nic Sarno e Nathan Detroit.

http://www.mtv.it/news/news-detail.asp?idnews=28351
B.BOY BY BILLY @ POURHOMME
NEW YEAR EVE 2010

OPEN BAR ALL NIGHT !!!!!!
entri in lista a 40 euro e bevi gratis tutta notte !!!!!

Per il party più figo dell'anno B.BOY @ POURHOMME apre tutte le sue porte, per evadere senza restrinzioni tutta la notte.
La sommossa é iniziata! Pourhomme presenta il 2010 sotto il segno della rivoluzione. parola d’ordine : Open!

I carcerati ribellati al sistema hanno preso possesso dei MAGAZZINIGENERALI.. mai più timbri!
Niente più ostacoli di PRIVE, di Sale e di Soppalchi...nessuna differenza, di sesso, di look, di scelta musicale..
Nella Notte che festeggia l'ugualianza totale il motto è " liberi di essere semplicemente e favolosamente.. gay!".
Una festa per divertirsi come solo nei grandi party di B.BOY @ POURHOMME è mai accaduto.

Una folla senza eguali come solo i MAGAZZINI GENERALI possono contenere,Uomini etero, Uomini Gay o qualsiasi cosa tu voglia essere.
Una fuga dalla routine di tutti i mini locali ghetto della Lombardia.
Perche essere Gay non e emarginarsi in qualche luogo piccolo e buio...ma e riunirsi nel più grande party di CAPODANNO.

E per abbattare ogni frontiera B.BOY @ POURHOMME, per il nuovo anno 2010 , ti regala l'OPENBAR per tutta la NOTTE e MATTINO.

Gli unici e i primi a Milano che si possono permettere tutto questo.
Top Animation con i cubisti più belli d'Italia che presenteranno il loro primo CALENDARIO firmato POURHOMME...
che vi regalaranno per farvi compagnia ogni giorno del 2010..
e le cubiste DIVAS per uno shock Animation.

Il DeeJay set più importante del panorama Internazione, l'animazione e le maschere vi faranno divertire per tutta la notte.
Le porte di B.BOY @ POURHOMME apriranno alle 00:30
E' la notte dove tutto è concesso: nel delirio euforico della COMMERCIAL HOUSE ROOM
o nel silenzio cupo e cieco delle segrete sotterranee con musica DEEP HOUSE, lì , spegneremo le luci e vi lasceremo divertire come meglio credete ...


Che nessuno a capodanno mi dica cosa posso o non posso fare!

B.BOY @ POURHOMME THE NEW YEAR'S EVE & BODY CRIME

A Capodanno non hai scelta...perchè l'unica valida te la diamo noi.

DJS LIVELLO 0
LUCA VOLPI - RUGGERO - FRANCESCO BELAIS - NUNZIO DA VINCI - BRUNO BOLLA

Ingresso ore 00.30

Costo: 40 euro OPEN BAR ALL NIGHT in LISTA

INFO E LISTE 335 8327777 - 348 8279862 - 338 1776841

WWW.BBOYGROUP.COM - INFO@BBOUGROUP.COM

B.BOY @ POURHOMME
MAGAZZINI GENERALI
VIA PIETRASANTA 16
MILANO
BILLY UNDERWEAR @ POURHOMME

SABATO 07 NOVEMBRE 2009

Livello - 1 BILLY UNDERWEAR. Solo per uomini, il Gruppo BILLY famoso in tutta Europa al PourHomme con tutta la sua enorme storia di House music d’avanguardia,i grandi nomi internazionali e tutto il Fashion Muscle System.

DJS LIVE SET
LUCA VOLPI
FRANCESCO BELAIS
SPECIAL GUEST ANTOINE 909 FROM JUNGLE GAY PARTY - Losanna
VOICE: FABIO GUCCI

INFO E LISTE
CHICCO 335 8327777
MASSIMO 348 8279862

MAGAZZINI GENERALI
VIA PIETRASANTA 16
MILANO
Grazie a http://www.papido.it

LOCATION MILANO
Magazzini Generali

Indirizzo:
Via Pietrasanta, 14 - Milano

Telefono:
02 5393948
Magazzini Generali
__________________________

I Magazzini Generali sono una realtà unica nel suo genere, la prima in assoluto in Italia. Inadeguato, quindi, parlare di semplice location. Più appropriatamente si potrebbero definire spazio multimediale dove tutti i sensi possono essere stimolati, superando le caratteristiche barriere del locale in senso canonico. Il locale nasce a Milano nell'autunno del 1995 all'interno di un complesso di magazzini dei primi del '900 serviti e raccordati alle Ferrovie dello Stato. Tra i numerosi spazi presenti in quest'area è stato scelto, per realizzare il locale, un vecchio deposito degli anni '30. Il suo sviluppo è su due piani. Un grande main floor di 1000 mq dove è presente un palcoscenico di 100 mq, un lungo bar di 18 metri, una pista da ballo di 200 mq e un soppalco-zone che ospita divani, tavolini e sedie. Un basement di 300 mq con un altro bar, una seconda pista da ballo e un'altra zona con poltrone e divani. Magazzini Generali è stato realizzato pensando ai locali di una metropoli internazionale creando uno spazio per il divertimento, che coniuga musica e cultura differenziandosi anche in questo dalle discoteche tradizionali e che ha portato il locale a diventare un punto di riferimento per la scena internazionale. Uscendo dai Magazzini, l'impressione è di tornare indietro negli anni. Le file di capannoni un tempo adibiti ad attività artigianali e a deposito merci per la vicina ferrovia, sono stati recuperati e ospitano attualmente nuove attività produttive, il cui prodotto finale è un nuovo approccio culturale alla filosofia del tempo libero.Innumerevoli continuano ad essere i riconoscimenti. Chemical Brothers,Timo Maas, Sven Vath, Dimitri from Paris, Cassius,Ivan Smagghe,Carl Craig,Tim Baker ,Felix da Housecat, Deep Dish, Basement Jaxx, 2manydjs, Carl Cox e Tiga sono solo alcuni dei nomi che in consolle ai Magazzini sono di casa, il palcoscenico di ben 100 mq in questi 10 anni d'attività ha ospitato concerti, presentazioni, anteprime musicali, feste, eventi e spettacoli teatrali. Dal 2001 al 2005 sono stati la location settimanale della diretta dei concerti di Radio Due. Tra i molti artisti che si sono esibiti sul palco dei Magazzini ricordiamo: Roisin Murphy, Gotan Project, Roni Size, Rapture, Coldcut, LCD Soundsystem, Air, Mattafix. Nel 2005 i Magazzini Generali hanno vinto il premio MTV Clubbing, best club 2005.
10 Novembre 2008 Sara Bareille c/o Magazzini Generali ore 21,00 Biglietto Unico Euro 28,75
11 Novembre 2008 Sam Sparro c/o Magazzini Generali Milano Euro 17,25
20 Novembre 2008 Estelle c/o Magazzini Generali Euro 25,39
12 Febbraio 2009 Emiliana Torrini c/o Magazzini Generali Euro 25,30
27 Febbraio 2009 The Script c/o Magazzini Generali ore 21,00 Euro 28,75
www.magazzinigenerali.it
12 Maggio 2009 Glasvegas c/o Magazzini Generali Euro 20,70
Grazie a http://www.papido.it
Magazzini Generali
Via Pietrasanta, 14 - Milano

Info e Servizio Prenotazioni
380 3444956
Magazzini Generali Milano

Venerdì 13 Marzo - Magazzini Generali
h.23.00/01.00 18€ Uomo e Donna
Musica: House
Target: 20/35
STAMPA L'INVITO
magazzini generali
Tavolo

tavoli palco €250 (con 6 Pass)
tavoli soppalco €200 (con 6 Pass)
Telefono: 02 89690457 / 338 3472881
Prenotazioni e Preventivi

Venerdì Sera - Magazzini Generali
h.23.00/01.00 18€ Uomo e Donna
Musica: House
Target: 20/35
STAMPA L'INVITO
magazzini generali
Tavolo 200€ (con 6 Pass)
1 Distillato o Champagne + Frutta
Telefono: 02 89690457 / 338 3472881
Prenotazioni e Preventivi

Sabato Sera - Magazzini Generali
POURHOMME Men on Sales Every
Una visita guidata tra i fantastici manichini e modelli del centro commerciale Gay più folle d’italia. Un Nuovo Anno in un atmosfera di divertimento, allegria, leggerezza e Colori per tutta la notte…
23.00/01.00 15€ Uomo, 13€ Donna
Musica: Commerciale, 360°
Target: 25/40 (Gay)
STAMPA L'INVITO
magazzini generali
Tavolo Su prenotazione
1 Distillato o Champagne + Frutta
Telefono: 02 89690457 / 338 3472881
Prenotazioni e Preventivi

Offerte Papido.it
- Pass e Riduzioni per l'ingresso in Lista Papido
- Preventivi e Prenotazioni Feste, Cene e Tavoli
- Raccolta punti, Papido Fidelity Card
__________________________

Magazzini Generali
Un angolo anonimo di periferia, alle spalle della ferrovia, l' area dismessa di quella che in passato era la Milano industriale, file di capannoni in mattoni rossi dal sapore antico. Strano indirizzo per un luogo che viene definito il locale-rivelazione degli ultimi anni: i Magazzini Generali. Che cosa sono i Magazzini Generali? Una discoteca, uno spazio espositivo, una sala concerti, una location per sfilate? Sono tutto questo e anche di più e definirli uno spazio multi-funzionale è assolutamente riduttivo. I Magazzini Generali sono un realtà unica nel suo genere, la prima in assoluto in Italia. Inadeguato quindi parlare di semplice location. Più appropriatamente si potrebbero definire spazio multimediale dove tutti i sensi possono essere stimolati, superando le caratteristiche barriere del locale in senso canonico. Il locale nasce a Milano nell autunno del 1995 all' interno di un complesso di magazzini dei primi anni del '900, serviti e raccordati alle Ferrovie dello Stato. Tra i numerosi spazi presenti in quest' area è stato scelto per realizzare il locale, un vecchio deposito degli anni '30. Il suo sviluppo è su due piani. Un grande main floor di 1000 mq dove è presente un palcoscenico di 100 mq, un lungo bar di 18mt, una pista da ballo di 200mq e delle zone rialzate che ospitano divani, tavolini e sedie. Magazzini Generali è stato realizzato pensando ai locali di una metropoli internazionale creando uno spazio per il divertimento, che coniuga musica e cultura differenziandosi anche in questo dalle discoteche tradizionali e che ha portato il locale a diventare punto di riferimento per la scena internazionale.
Altri eventi Magazzini Generali:
Capodanno, Festa della Donna, Halloween, Carnevale
:: Servizio Prenotazioni
h. 10.00 / 20.00 - 02 89690457 / 380 3444956
Prenotazioni
Preventivi >
Dalle 20.00 - 380 3444956
Giovedì 26/2 Cyberpunkers live show @ Limelight (Milano) --- 26/2 18/3: Un Mercoledì da Leoni @ Magazzini Generali (Milano) Al mixer Mauro Picotto e Luca Fabiani


Giovedì 26/2 Cyberpunkers live show @ Limelight (Milano)


26 febbraio 09
Cyberpunkers live show + guitar performer: ?
drum & bass dj set: The Buildzer
Visual: Vj Visualcop
Live Opening: The Pink Rays
Limelight Via Castelbarco 11 20136 Milano
Dalle 22 circa
Info e prevendite 3487393988




I Cyberpunkers (www.myspace.com/cyberpunkers) dj band milanese attiva da anni e amata in tutta Europa (hanno anche uno show tutto loro su Radio 105 ogni venerdì, ogni venerdì notte, Flash in Punk), il 26 febbraio, un giovedì sera, suonano al Limelight di Milano. Più che la solita serata in discoteca, un concerto live di musica elettronica che non per caso non si tiene nel weekend ma prende vita durante la settimana. Si tratta di un vero evento per i tanti fan che il gruppo ha in città, una notte molto attesa: insieme ai Cyberpunkers suona il chitarrista ? (si chiama così, ?), ai visual pensa Visualcop. In apertura di serata c'è il live dei Pink Rays, specializzati in indie rock - elettronica. I Cyberpunkers hanno appena pubblicato il loro nuovo singolo Is Alternative e sta per uscire Change, un loro remix di un brano realizzato da Coolio ed Ennio Morricone,




CHI SONO I CYBERPUNKERS
Il progetto Cyberpunkers nasce nel 2006 dalla passione per la cultura Cyberpunk di due giovani dj's milanesi. Il format punta a dare una nuova interpretazione a questo stile tramite l'ausilio di quattro forme d'arte connesse: musica elettronica, moda, design e fotografia…in breve: una trasfigurazione del mondo Cyberpunk che prende vita nell'ambito del clubbing. Il concetto in fase embrionale partì con le produzioni discografiche "Sex Machine" e "Cyberpunkers" pubblicate dalla nota label francese "Excess Music" da subito inserite nelle playlist di dj's del calibro di Pete Tong, Carl Cox ed Eric Prydz; generando così in breve tempo molta attenzione e curiosità intorno a questo misterioso duo. Nei mesi a seguire e fino ad oggi hanno partecipato a festival e serate di musica elettronica in tutta Europa alternandosi sul palco con artisti di fama mondiale (Faithless, Skye la ex voce dei Morcheeba, Kruder & Dorfmeister, Stereo Mc's, Sebastian delle label Ed Banger. Contemporaneamente, hanno realizzato importanti remix per Tom Stephan (Superchumbo), D.Ramirez ed Urthboy e pure nuove produzioni come "Breathless", "1984 e.p." e "Game Over", tracce ancora oggi tracce presenti nelle borse dei top dj's mondiali. Per l'inizio del 2009 è prevista l'uscità del loro primo eclettico album su Motivo/WeLoveMuzik (ormai label partner del progetto). Il primo singolo singolo è "Is Alternative", prodotto durante l'estate/autunno 2008.



18/3: Un Mercoledì da Leoni @ Magazzini Generali Milano. Al mixer Mauro Picotto e Luca Fabiani


Al mixer dei Magazzini Generali di Milano, mercoledì 18 marzo '09, una coppia di top dj italiani attivi nel mondo. Suonano Mauro Picotto, un vero mito del clubbing italiano. Da anni protagonista al Privilege di Ibiza con la sua Meganite e reduce da un lungo dj tour negli USA. Insieme a lui Luca Fabiani, più giovane e resident della one night "Un ercoledì da leoni": anche Luca ha suonato per lungo tempo a Ibiza, come resident della one night Salvacion Ibiza e come guest allo Space, al Privilege e in altri top club dell'isola e oggi, mentre è concentrato su nuove produzioni discografiche, gira l'Europa con la sua musica. L'ingresso è libero e la consumazione facoltativa, l'atmosfera è quella surriscaldata di una delle notti più storiche della nightlife milanese e la musica è internazionale.


CHI E' LUCA FABIANI www.myspace.com/lucafabiani
28enne, da anni Luca fa ballare i club più importanti d'Europa e di Ibiza (Queen e Mix Club a Parigi, Space, El Divino, Privilege a Ibiza...) e dopo un periodo dedicato soprattutto alle produzioni discografiche (su Myspace.com/lucafabiani si ascolta "No More Tears") sta tornando a far ballare l'Italia e l'Europa.


CHI E' MAURO PICOTTO www.meganite.co.uk
Il suo primo lavoro, negli anni '90, "We Gonna Get" pubblicato sotto lo pseudonimo RAF, divenne una Top Venti in gran parte d'Europa. Seguirono altre produzioni RAF e remix per artisti come Club House, Capella e 49ERS, tutto ciò con Media Records di Gianfranco Bortolotti. Nel 1998, grazie all'uscita di 'Lizard', Mauro Picotto entra di diritto a far parte dei top DJ e produttori mondiali. Lizard finì per diventare una Top 30 e fu seguito da altri due capitoli della trilogia sui rettili, 'Iguana' e 'Komodo'. Due album, 'The Double Album' e 'The Others' vennero rispettivamente nel 2000 e 2002, così come alcuni remix di personaggi come Freddie Mercury, Jimmy Sommerville, Pet Shop Boys e U2. Picotto portò la sua Meganite a Ibiza nel 2004, trasformando la discoteca più grande del mondo, il Privilege, in un paradiso intimo per gli amanti della musica elettronica. A allora suona ancora più spesso in giro per il mondo ed è senz'altro il dj italiano più noto in Uk e in USA con Benny Benassi.


IL MERCOLEDI' DEI MAGAZZINI GENERALI
Il mercoledì la serata di punta dei Magazzini Generali e non solo. Infatti è una delle più esplosive one night del clubbing milanese perché sa unire sperimentazione, dj di fama internazionale e un'atmosfera sempre elettrica. La formula infatti è quella vincente : ingresso gratuito con consumazione facoltativa, musica di qualità e un pubblico affezionato e fedele. Tra i djs che si sono alternati negli anni citiamo almeno Coccoluto, Mauro Picotto, Ralf, Alex Neri, Mark Knight.


MAGAZZINI GENERALI
Via Pietrasanta 14, Milanopi
dalle h. 23.30 Ingresso libero
infoline Magazzini Generali: +39 02 5393948,
info@magazzinigenerali.it,
www.magazzinigenerali.it
CON ACTIONAID E LAURENT GARNIER VIA AI NUOVI CONCORSI PER BAND E DJ DELLA FONDAZIONE AREZZO WAVE ITALIA
The Daze Party, venerdì 28 novembre, Magazzini Generali (MI)

LAURENT GARNIER manca da Milano da oltre quattro anni, e torna ai Magazzini Generali per celebrare i 20 anni di carriera. Il produttore francese è considerato un maestro e uno dei creatori della musica dance internazionale. L’occasione è data dal quinto compleanno dell’agenzia ‘Daze’ che festeggia il 28 novembre 5 anni di attività. La serata è organizzata assieme alla Fondazione Arezzo Wave Italia e Action Aid e lancia la partenza dei bandi di concorso per band, dj, vj e progetti audio/video. Ai concorsi si partecipa gratuitamente entro il 15 gennaio e chi vince si esibisce a Livorno dal 16 al 18 Luglio a Italica Wave Love Festival (www.italiawave.com).

Per l’occasione Laurent Garnier verrà accompagnato ai piatti da una delle leggende dell’Hip Hop italiano Rino Costante noto ai più come Dj double S, da Lele Sacchi e da vj Stillet, giovane videomaker che ha vinto l’ultima edizione di Elettrowave come miglior vj performer. Stillet proporrà un set dedicato alla campagna di ActionAid NO poverty NO aids.

La campagna NO poverty NO aids ha l’obiettivo di mantenere alta la pressione sul Governo italiano perché onori le promesse, confermi e pianifichi i versamenti per la lotta alla HIV/AIDS. La campagna chiede inoltre di moltiplicare le risorse destinate alla lotta alla pandemia e monitorarne la destinazione a livello nazionale e internazionale, assicurare il diritto di accesso ai farmaci e a un’assistenza socio-sanitaria adeguata alle persone più povere e vulnerabili, favorire la partecipazione della società civile in particolar modo delle persone sieropositive ai processi decisionali che riguardano l’assistenza e la terapia per i malati.
www.nopovertynoaids.it

Action Aid e Fondazione Arezzo Wave Italia lavorano già da tre anni insieme per la promozione di campagne di sensibilizzazione ad un pubblico giovane che fa o ascolta musica. Ai Magazzini Generali gli attivisti di ActionAid distribuiranno materiali informativi sulla campagna NO poverty NO aids.

Venerdì 28 Novembre
dalle ore 23
MAGAZZINI GENERALI
Via Pietrasanta 14, Milano (MI)
23:00 - 05:00

DAZE AGENCY
Daze Agency da cinque anni si occupa dell’organizzazione di eventi, management e gestione di musicisti italiani ed internazionali, creazione di strumenti di comunicazione per la cultura. Nel curriculum dell’agenzia Il festival Elita a Milano legato al salone del mobile, collaborazioni con il comune di Roma per il festival Internazionale di fotografia, Il festival di musica elettronica Dissonanze, l’organizzazione della recente Human Race, evento musicale e sportivo lo scorso 31 agosto al Circo Massimo.

LAURENT GARNIER
La leggenda ha inizio quando il giovane adolescente Laurent scopre la musica elettronica, i nuovi suoni e l'arte del dj-ing. Verso la fine degli anni '80 si trasferisce in Inghilterra guadagnandosi una residenza al mitico Hacienda di Manchester (il club di proprietà della Factory dei New Order). Tornato a Parigi si dedica alle produzioni e sotto contratto con la casa discografica della FNAC mette a segno i suoi primi colpi techno. Grazie al talento di un gruppo di musicisti parigini negli anni '90 (ricordiamo St. Germain, Shazz e Dj Deep) fonda la propria etichetta discografica: F Communcation, che per anni è il punto di riferimento dell'elettronica di qualità, non solo per il dancefloor ma anche per gli album e per gli ascolti casalinghi. Intanto Laurent Garnier si fa conoscere sempre di più alle masse, partecipando a serate nei club di tutta Europa (e successivamente del mondo), concerti ed eventi dance di primo piano. Col tempo muta il suo interesse per la prima house (discorrendo dalla deep alla prima acid) in una continua contaminazione con groove techno ispirati al sound di Detroit e una vena jazz, tuttavia lascia sempre aperto un varco verso la ricerca, che lo fa spesso tuffare nel funk, nel dub, nel trip-hop ecc., un musicofilo a 360° gradi che lo ha reso simpatico a tutto l'ambiente di appassionati della musica dance "colta" e, grazie al suo approccio con la musica, diventa l'unico dj riconosciuto e ammirato anche dal pubblico intellettuale europeo. Nel '95 esce il suo apprezzatissimo album "shot in the dark", seguito poi nel '97 da "30" e poi nel 2000 da "unreasonable behaviour", il piu apprezzato secondo la critica, anche grazie alla pietra miliare "the man with red face" contenuta al suo interno.
A metà degli anni 2000 iniziano anche collaborazioni con jazzisti di fama mondiale come il pianista e tastierista norvegese Bugge Wesseltoft e il solista di oud Dhafer Youssef, intanto arriva il suo quarto album "The cloud Making machine". da citare però in questi anni l'uscita di raccolte di sue opere e di remix inediti inediti come "excess luggage", "Life:styles" e la fortunata "Retrospective" nel 2006. Ormai considerato uno dei più grandi dj e produttori del mondo, Laurent Garnier prova ad ottenere simili appellativi anche per la sua attività di manager discografico.

DJ DOUBLE S
Double S fa la sua prima apparizione in occasione dell'Hip Hop Village del 1995. Il Dj fa parte della The Next Level Crew, importante collettivo della scena hip hop torinese. Il suo primo lavoro, sempre 1995, è il mixtape Word Iz Bond. Le sue prime collaborazioni sono con Chief e Soci, Otierre, La Pina, Neffa.
Il suo processo collaborativo si affina ancor di più con l'ingresso nel collettivo Alien Army, storico team di turntablists. Per i suoi mixtapes collabora con molte crew e molti DJ: DJ Zak, Mixmen, Robba Coatta, Dj Baro, Rudy B, Bassi Maestro, Dj Tsura, Dj Daf e con praticamente la maggior parte rappers italiani grazie ai suoi tre volumi di Lo Capisci L'italiano, usciti nel 1997, 1999 e 2001. Risalgono invece al 2005 le collaborazioni con Stokka & MadBuddy in Ghettoblaster e con Mr. Phil in Kill Phil, Vol.1. Double S è un personaggio cardine della scena hip hop attuale italiana, indipendente dalle tendenze e dalle mode.

VJ STILLET
Alfonso Vastola o Vj Stillet aka 16 db, è un giovane videomaker, fotografo e vj salernitano. Lavora come vj in eventi di vario genere come saggi e serate a tema, cercando di accostare alla musica altri linguaggi artistici quali la pittura, la danza, la recitazione ed ovviamente il cinema. Nel 2008 si è aggiudicato il titolo come miglior vj performer all'interno del contest nazionale Elettrowave Challenge e si è esibito il 18 luglio scorso al festival.
19/11/08: "Un mercoledì da Leoni" ai Magazzini Generali Milano. Djs: Benny Benassi, Luca Fabiani


Mercoledì 19 novembre ai Magazzini Generali di Milano prende vita la one night "Un mercoledì da leoni". Al mixer una coppia d'assi: suona Benny Benassi, probabilmente il dj italiano più richiesto nel mondo negli ultimi anni, reduce da un set prima del concerto di Madonna a Roma nello scorso settembre. Il suo sound, da "Satisfaction" in poi è cambiato molto e i suoi set toccano i generi più diversi dell'elettronica. Insieme a Benassi al mixer c'è Luca Fabiani. 28enne, per anni Luca ha fatto ballare i club più importanti d'Europa e di Ibiza (Space, El Divino, Privilege) e dopo un periodo dedicato soprattutto alle produzioni discografiche (su Myspace.com/lucafabiani si ascolta "No More Tears") torna a far ballare Milano. Fabiani è del segno del leone, Benassi invece è del cancro... Ma più che i segni zodiacali, conta l'energia che i due top djs sapranno scatenare mixando per i clubber che ogni settimana affollano i Magazzini.


Il party è in collaborazione con Too Late (www.too2late.com), l'orologio in gomma che è diventato una sorta di must per ogni genere di persone: teen ager, universitari, professionisti, fashion victim...


IL MERCOLEDI' DEI MAGAZZINI GENERALI
Il mercoledì la serata di punta dei Magazzini Generali e non solo. Infatti è una delle più esplosive one night del clubbing milanese perché sa unire sperimentazione, dj di fama internazionale e un'atmosfera sempre elettrica. La formula infatti è quella vincente : ingresso gratuito con consumazione facoltativa, musica di qualità e un pubblico affezionato e fedele. Tra i djs che si sono alternati negli anni citiamo almeno Coccoluto, Mauro Picotto, Ralf, Alex Neri, Mark Knight.


Magazzini Generali
Via Pietrasanta 14 20124 Milano
info 025393948
www.magazzinigenerali.it
______THE NIGHT OF CONTEMPORARY BEAT
PRESENTA
special guest
I: CUBE (Versatile, Sonar Kollektiv - Paris)


mercoledì 14 febbraio ore 23.00*


Un San Valentino per tutti coloro che non amano festeggiare questa ricorrenza, per tutti coloro per cui ogni occasione è buona per divertirsi e
per tutti coloro che vorrebbero festeggiare il patrono degli innamorati ma guai ad ammetterlo, per questi e per tutti gli altri il mercoledì dei Magazzini
presenta un guest imperdibile direttamente dalla città più romantica del mondo!


Livello 1:
I:Cube, all'anagrafe Nicholas Chaix, comincia a produrre musica elettronica nel '96 e subito diventa uno dei nomi più caldi al mondo, merito dell'esplosione
della scena francese di quegli anni (Daft Punk, Air e co.) e del suo versatile progetto, in cui mischia sapientemente musica house, detroit techno e melodie elettroniche.
Non a casa remixa il classico "Around the World".
I suoi quattro album, pubblicati principalmente dalla etichetta Versatile, sono stati definiti dei bestseller della musica alternativa, un successo per critica e pubblico:
'Picnic Attack', Adore', '3' e l'ultimo registrato live al Planetarium de La Villette del 2006.
Insieme a Gilb'r è la mente dietro al progetto Chateau Flight, più orientato a suoni funky.
Recentemente ha pubblicato anche per la 'caldissima' Innervisions di Berlino.
Sua è una delle tracks più suonata dai dj di culto nel 2006: l'esplosiva "Acid Tablet".
Dopo una lunga assenza dalle consolle milanesi, il ritorno di un grandissimo ai Magazzini Generali.
In apertura il resident dj Stefano Ghittoni.




*ingresso gratuito_consumazione facoltativa


______MILANO VS ROMA
STYLOPHONIC VS GIANCARLINO


venerdì 16 febbraio ore 23.00*


Dopo il successo di Amore festival con le sue trentamila presenze, party di capodanno tenutosi alla fiera di Roma che ha fatto storia
e che ha visto gli sfidanti di questa sera tra i protagonisti (Giancarlo in veste di organizzatore
e Stefano in veste di ospite), i due dj si incontrano, ma questa volta a Milano!


Stasera al Jetlag un'imperdibile sfida all'ultimo disco: alla consolle dei Magazzini Generali
Stylophonic darà del filo da torcere al re della nightlife romana Giancarlino.
Una sfida tutta italiana che vedrà coinvolte le sempre rivali Milano e Roma.


Il nome di Giancarlino è legato, oltre che al suo virtuosismo come dj, anche e sopratutto alla sua creatura: il GOA.
Da molti visto come il locale più bello - anche stilisticamente - d'Italia, GOA è sinonimo di ricerca nel mondo dell'elettronica
e della dance, senza alcuno steccato culturale e sopratutto con un ampio successo commerciale. In estate per sentire le sue
ultra raffinate selezioni house, vi tocca andare ad Ibiza dove lo trovate ai controlli della consolle del DC10. Da poco ha fondato l'etichetta discografica
Unpolite sulla quale presto realizzerà gli EP con lo pseudonimo Omo Nero.
La serata si arricchisce quindi di un'altra sfida: MAGAZZINI GENERALI vs GOA.
A tenere alto il nome dei Magazzini il nostro Stefano Fontana, aka Stylophonic, alter ego con cui Stefano
ha trovato la strada per realizzare i suoi sogni: ha curato i suoni per Dolce & Gabbana, ha selezionato i dischi per gli esclusivi MTV mash ups,
ha composto la colonna Sonora per lo spot Fanta (insieme ai Digital Underground), ha partecipato ai tours Coca Cola, è vestito da Costume National,
Adidas e Dolce&Gabbana, condivide il mix engineer con Leftfield. Senza dimenticare l'incredibile successo ottenuto con il suo primo album "BABY BEATBOX" e del singolo per Jovanotti "Tanto 3".
Una serata all'insegna del puro divertimento e di una sana ironia.


*ingresso con consumazione 20 euro

________CHICKEN LIPS
STEVE KOTEY dj set


sabato 17 febbraio ore 23.00*


Appuntamento mensile con un ospite internazionale. Questo sabato
direttamente dagli ipnotici Chicken Lips il rovente dj set di Steve Kotey!




I Chicken Lips, al secolo Andrew Meecham, Dean Meredith e Steve Kotey, iniziano la loro avventura nel 1998 per la Kingsize Records
come diretta continuazione della loro attività solista su differenti progetti paralleli (Sir Drew, Psychedelia Smith, Akwaaba).
Come producer questo trio firma numerosi singoli e tre album, oltre a moltissimi remixes tra cui spiccano quelli realizzati per i Silicone Soul,
FC Kahuna, Idjut Boys e Playgroup. Apprezzatissimi grazie all'originalità del loro suono, caratterizzato da bassi e synth live,
beats e loop trattati con paurosi effetti dub, i Chicken Lips vantano il consenso di personaggi come Fatboy Slim, Pete Tong, James Lavelle e Groove Armada.
Innumerevoli sono le compilation in cui sono stati selezionati loro brani e la migliore stampa internazionale offre sempre grande risalto
ad ogni loro nuova pubblicazione (Mixmag, DJ, Seven, Jockey Slut, IDJ). Il loro terzo ed attesissimo album "Makin' Faces", é stato appena pubblicato
dalla neonata label Adrift Records: per produrlo, i nostri hanno spremuto fino in fondo la talentuosa voce di Johnny Spencer, capace di esprimere
al meglio le piu' profonde influenze soul, funk, electro e disco che, da sempre, caratterizzano l'ipnotico e percussivo beat dei Chicken Lips.
Steve Kotey ne promuove il suono conducendo roventi dj-set con estro musicale e profonda padronanza della pista.




*ingresso con consumazione 20 euro

_____________ROMAN FLUGEL (aka ALTER EGO, Playhouse, Germany)


venerdi 23 Febbraio gennaio ore 23.00*


Non ci sono parole per descrivere la grandezza dell'ospite di questa sera: la sua vita è
un continuo susseguirsi di successi.
E' la vera colonna portante della scena elettronica tedesca, sia come dj che come produttore.
Roman Flugel è la mente dietro ad alcuni dei progetti più importanti degli ultimi anni.
Il suo progetto ALTER EGO ha portato una ventata di aria fresca svecchiando la club music con un album formidabile
e tre anni or sono ha stupito e conquistato pubblico e critica con la hit mondiale 'Rocker'.
Con il nome ACID JESUS da anni regala bombe techno intramontabili.
In studio ha co-prodotto gli ultimi due lavori della superstar SVEN VATH ('Contact' e 'Fire') oltre ad ambiziosi progetti come i Sensorama.
La lista delle etichette per le quali ha lavorato sembra un dizionario di musica elettronica: Cocoon, R&S, Ladomat, Source.
E' socio, fondatore e manager delle label consorelle PLAYHOUSE (casa di alcuni dei singoli più innovativi della house) e KLANG ed
ha remixato PRIMAL SCREAM, HUMAN LEAGUE, Chicks On Speed, Blaze, David Holmes, Kylie Minogue, Tiefschwarz.....
Come Alter Ego ha suonato dal vivo nei festival più rilevanti del mondo (Sonar, Dance Valley, Timewarp, Roskilde, Tribal Gathering).
Sono molti i club di tendenza che hanno avuto l'onore di ospitarlo nella veste di dj, ma finalmente approda anche a Milano,
ai Magazzini Generali.
In apertura l'ineguagliabile Lele Sacchi.


*ingresso con consumazione 20 euro
Jetlag
lo stravagante e geniale dj e produttore


AGORIA (Pias, France)


venerdì 9 febbraio ore 23.00*


La strada che ha condotto Sebastien Devaud da una vita tranquilla di campagna alla dirompente esibizione da headliner al Sonar di Barcellona del 2003 davanti a più di diecimila persone, è stata lunga. La passione per la techno, scoperta da teenager ai rave party, ha fatto nascere nel giovane Sebastian il desiderio di provarci, di conoscere gli strumenti del mestiere. Dopo la pubblicazione dei suoi primissimi dischi per piccole etichette discografiche che lo hanno portare a confrontarsi con le insidie del business discografico, finalmente nel 2004 arriva il successo con l'esplosivo album di debutto ("BLOSSOM", Pias). Si esibisce come dj in piccolissimi club prima, in locali di tendenza poi, sino ad arrivare ai festival di richiamo ( Sonar, I Love Techno, Montreux Jazz Festival e altri).
Una carriera quella di Agoria che altri possono solo sognare: una canzone con Tricky alla voce sul primo album, remix per Franz Ferdinand, hit techno per i dj più intransigenti ("Spinach Girl", "Le 11eme Marche"), fino ad arrivare alle copertine dei suoi dischi con le eccezionali grafiche di Kofea.
Non stupisce che i lettori di Trax lo hanno votato come il miglior dj francese per ben due anni consecutivi.
Non ci resta che prepararci ascoltando il nuovo album-capolavoro uscito da un paio di mesi per Pias, "The Green Armchair", LP che fonde tutte le influenze più disparate della musica elettronica contemporanea con maestria e competenza, grazie anche alla collaborazione di Peter Murphy, mitico ex cantante dei Bauhaus, e delle sempre sensazionali Neneh Cherry e Princess Superstar.
A fare gli onori di casa il dj resident Lele Sacchi.

www.agoriamusic.com
 
*ingresso con consumazione 20 euro
THE NIGHT OF CONTEMPORARY BEAT
PRESENTA
special guest
BOOSTA


mercoledì 31 gennaio ore 22.30*


Livello 1: Appuntamento mensile con Boosta, la star dei Subsonica. In versione dj, il tastierista dei Subsonica è capace di far battere i cuori e di far agitare i corpi di tutti i presenti, che ormai attendono con ansia la notte milanese che lo vede protagonista assoluto della consolle.Tastierista, produttore, dj, scrittore, è nato a Torino, città post-industriale, 30 anni fa. Produttore e remixer che unisce l’elettronica al suono polveroso degli strumenti. Da poco sulla storica etichetta dei Depeche Mode “Mute”con due remix . Fondatore, insieme a due menti amiche, dei Subsonica.
Da solista Boosta pubblica: Iconoclash (SonyMusic) dove nove canzoni mito dell’italopop (Gazebo, Garbo, Righeira) vengono decostruite e impiantate in una matrice più affezionata alla new wave inglese, il tutto senza dimenticare l’attitudine al beat e all’elettronica odierna del quale rimane esponente di spicco. Attivo nelle consolle di tutta Europa il suono che fuoriesce dai piatti è tutta influenza accumulata negli anni sui palchi e nei club. Il pulsare della cassa in quattro è il filo conduttore di un set che non si spaventa di fare incontrare l’electro minimal, l’acid, potenti sequencers e voci di antica memoria in un concentrato energetico di elettronica da ballo.
Dopo un'estate ricca d'impegni, grazie anche al successo ottenuto dall'e.p. 'Boostology', Boosta ritorna tra i suoi fans dei Magazzini Generali.
Ad aprire le danze il nostro Dj resident Stefano Ghittoni.
Livello 2: Fabio De Luca questa sera smetterà le vesti di giornalista e scrittore (Discoinferno, ISBN,2006; Mamma mamma, voglio fare il dj, Arcana 2004) e si dedicherà completamente alla consolle, mixando disco, post-disco, twisted-disco e new wave in un continuo zapping tra passato e presente come solo un intenditore del suo calibro può regalare al pubblico.


*ingresso libero_consumazione facoltativa
Jetlag
è lieto di presentare
l'affascinante e geniale pioniere della techno music, un mito per il popolo clubbing di tutto il mondo


CARL CRAIG (Planet E Communication, Detroit)




venerdì 2 febbraio ore 23.00*


Pioniere della scena techno di Detroit, Carl Craig è un autentico genio artistico, un musicista capace di esprimere col suono lo spirito del nostro tempo. La sua immaginazione e la sua tecnica sono senza pari nel panorama dell’elettronica contemporanea: secondo la migliore scuola afro-americana, Craig è un instancabile sperimentatore fin dal 1989, quando inizia a collaborare col grande vecchio di Detroit, Derrick May, sviluppando un personale approccio sonoro, profondo e visionario. Inizialmente Carl si nasconde dietro enigmatiche sigle (Psyche, 69, Paperclip People), poi comicia a pubblicare dischi a suo nome, dimostrando i diversi stimoli artistici che si intrecciano nel suo modo di fare musica. Dalla techno più minimalista alle colonne sonore di Ennio Morricone, dal funk cibernetico al soul-jazz, ciò che resta sempre costante è la qualità. Nel 1995 esce l’album “Landcruising” per la label inglese Blanco Y Negro, seguito dal formidabile “More Songs About Food And Revolutionary Art” (1997, edito dalla Planet E, l'etichetta personale di Craig). Ma ci sono ulteriori strade da seguire nel percorso artistico di Craig: la Innerzone Orchestra, con cui raduna attorno a sé le forze creative di Richie Hawtin (aka Plastikman), Matt Chicoine (aka Recloose) e dei jazzisti Paul Randolph, Francisco Mora e Craig Taborn, un ambizioso progetto sonoro che culmina nel sublime album “Programmed”, fusione dei digi-panorami di Craig con il soffio del soul e degli strumenti acustici, uscito nel 1999 sulla Talkin' Loud di Gilles Peterson. E ancora il progetto Tres Demented, esplosiva e viscerale techno music, che vanta la partecipazione di un altro mostro sacro come Laurent Garnier. Impossibile infine dimenticare i remix firmati da Carl Craig, veri e propri capolavori, per Depeche Mode, Tori Amos, The Orb, Cesaria Evora, Beanfield, Hugh Masekela, Theo Parrish ed X-Press 2. La recente pubblicazione della compilation da lui curata per la collana Fabric, giunta al venticinquesimo capitolo, offre l’ennesima testimonianza del suo gusto raffinato e trasversale: dall’hip-hop degli Ying Yang Twins al suono deep di Kerri Chandler, dalla garage house di Blaze al tech-funk di Kenny Larkin, la sua visione musicale è sempre lucida ed incredibilmente affascinante.

In consolle anche il nostro dj resident Lele Sacchi.



*ingresso con consumazione 20 euro
INAGURAZIONE 2007
PROGRAMMAZIONE:
mercoledì 17 gennaio ore 22.30: The Night of Contemporary Beat_DOUBLE BEAT
giovedì 18 gennaio ore 21.00: JARVIS COCKER live concert
venerdì 19 gennaio ore 23.00: Jetlag: very special guest GROOVE ARMADA Andy Cato dj set
sabato 20 gennaio ore 23.00: Klash
 

I MAGAZZINI GENERALI RIAPRONO LE PORTE CON QUATTRO SERATE IMPERDIBILI E PRESTIGIOSI OSPITI.




SI INAUGURA CON L’INTRAMONTABILE SERATA GRATUITA DEL MERCOLEDI’, CHE VANTA SEMPRE PIU’ AFFEZIONATI:


THE NIGHT OF CONTEMPORARY BEAT PRESENTA DOUBLE BEAT e GOLDEN BASS
Mercoledì 17 gennaio ore 22.30*
Livello 1: Da più di dieci anni Stefano Ghittoni incanta ogni mercoledì sera il suo fedele pubblico grazie a un dj set capace di muoversi lungo la sottile linea di confine tra la visionarietà del funk e del nuovo jazz e le emozioni dell' house e della techno: un set cerebrale con sonorità che si rincorrono e si destrutturano per creare ambientazioni ritmiche di qualità. Dall'inizio del 2004 idea e gestisce la Big Sur Recordings, sotto etichetta della Schema Records, che pubblicherà, tra gli altri, dischi di "Double Beat" (una miscela di afro, funk e jazz con una vena uptempo), progetto che lo vede coinvolto con il dj e produttore Marco Rigamonti. Le influenze musicali di Marco vanno ricercate nella prima metà degli anni '90, quando l’esplosione di band come Chemical Brothers e Prodigy coniuga rock, old school e musica elettronica. Approda ai Magazzini Generali nel 2002, dove incontra Stefano Ghittoni, con cui condividerà la residenza del mercoledì sera.

Livello 2: GOLDEN BASS sound system, uno dei sound system più apprezzati della scena reggae nazionale, da ormai 10 anni sulla cresta dell'onda nello "spingere" la musica giamaicana nella fredda e grigia metropoli lombarda con appuntamenti che si caratterizzano in primo luogo come serate all’insegna della qualità. Se infatti le infuocate dancehall milanesi, in una città non proprio nell'immaginario degli amanti del genere, sono talmente rinomate da suscitare l'attenzione dei media mainstream questo è dovuto anche all'intraprendenza e al coraggio di dinamici sound e promoters come Golden Bass!

*ingresso libero_consumazione facoltativa
-----------------
APPUNTAMENTO CON I MAGAZZINI IN VERSIONE LIVE GIOVEDI’ 18 GENNAIO CON JARVIS COCKER

Il leader degli indimenticabili PULP arriva per la prima volta in Italia
Cuore punk, confezione britpop. Anticonformismo, imprevedibilità, cocciutaggine: fosse stato per la risposta del pubblico, Jarvis Branson Cocker non avrebbe mai fatto il musicista. Invece lui ha incassato i flop d'inizio carriera, ha cambiato una quantità di compagni d'avventura e alla fine è riuscito a portare al successo i suoi Pulp (a partire dal 1994, anno di pubblicazione dell'album "His 'N' Hers"). Poi, tanto per complicarsi l'esistenza, eccolo tentare la carriera solista (alla fine del 2002 i Pulp sono andati in standby a tempo indefinito). La nuova stagione musicale si apre ufficialmente a luglio del 2006, quando Jarvis pubblica online il singolo "Running The World", un brano che prosegue con stile la sua avventura all'interno del britpop. È il preludio dell'atteso album lungo, ma prima di arrivarci è il caso di fare un passo indietro. Molto indietro. Per l'esattezza al 19 settembre 1963, quando i signori Cocker festeggiano la nascita del piccolo Jarvis (destinato da grande a sfiorare il metro e novanta d'altezza). Siamo a Sheffield, in Inghilterra. Papà è un musicista, lo zio pure, finisce che a 15 anni Jarvis forma l'embrione di quelli che diventeranno i Pulp. Oltre 20 anni dopo decide di porre fine all'avventura, dopo aver assaporato il successo, dopo essersi trasferito a Parigi e dopo aver incontrato la donna della sua vita (Camille Bidault-Waddington, che sposa a luglio del 2002 e dalla quale ha un figlio). Il ritorno sulle scene musicali arriva nel corso del 2003, quando Jarvis Cocker assume lo pseudonimo di Darren Spooner e comincia a promuovere l'album della sua nuova band, i Relaxed Muscle (che però hanno breve vita). Gran parte del suo tempo, comunque, lo passa collaborando da solista con un po' di colleghi musicisti (Richard X, Nancy Sinatra, The Lovers) e mettendosi alla prova in qualità di compositore di brani per il cinema. Quest'ultima cosa lo vede scrivere tre pezzi che entrano nella colonna sonora di "Harry Potter E Il Calice Di Fuoco", oltre a comparire nel film interpretando il cantante della band che si esibisce al ballo della scuola di Hogwarts. Nel 2006 Jarvis cura la compilation "The Trip" insieme a Steve Mackey, partecipa al disco "Monsieur Gainsbourg Revisited" (cantando in coppia con Kid Loco il brano "I Just Came To Tell You That I'm Going") ed è coautore di alcuni testi dell'album di Charlotte Gainsbourg "5:55". Poi, finalmente, ecco arrivare il singolo "Running The World", antipasto dell'esordio lungo da solista che viene annunciato in uscita a partire da metà novembre del 2006. L'album si intitola "Jarvis" e comprende 13 brani (due dei quali originariamente scritti per Nancy Sinatra) più 1 brano nascosto che è appunto Running The World, brano ha un testo molto critico nei confronti di personaggi come Bono e Bob Geldof, impegnati da anni sul fronte delle iniziative umanitarie e per questo in contatto con uomini politici di dubbia fama. "La mia canzone non vuole essere offensiva, ma porre il quesito di cosa servano tutte quelle strette di mano". "Running The World" è stato il preludio a un album solista per Jarvis Cocker, uscito per Rough Trade da qualche settimana e che ha stupito e lasciato a bocca aperta sia I suoi fan del passato oltre che la stampa specializzata. Jarvis è un disco maturo, intenso, coinvolgente e soprattutto colmo di classe sopraffina. Prevedibile che un artista che ha fatto dello stile la sua caratteristica regalasse a tutti un disco di livello altissimo. Bentornato Jarvis!


dalle 21.00 – ingresso 22 euro + D.P.
-------------------------------------
LA SERATA DI PUNTA DEI MAGAZZINI GENERALI, LO STREPITOSO JETLAG INAUGURA L’ANNO CON UN IMPERDIBILE SUPERSTAR.

VENERDI’ 19 GENNAIO ALLA CONSOLLE ANDY CATO DEI GROOVE ARMADA.

JETLAG

presenta

special guest:

GROOVE ARMADA- ANDY CATO dj set

venerdì 19 gennaio ore 23.00*

GROOVE ARMADA

I Groove Armada sono due DJ e musicisti, Andy Cato e Tom Findlay, artefici di brani di alta qualità compostiva che hanno il pregio di contagiare immediatamente l'ascoltatore. Impossibile non avere ascoltato almeno una volta il capolavoro chill out “At The River”, i riempipista “I See You Baby” e “If Everybody Looked The Same”, o il precursore dell'ondata dancehall, il fantastico “Superstyilin'”. Andy Cato nasce artisticamente come trombonista, ma e' presto introdotto all'amore per la club culture attraverso l'house music, il vecchio funk, e la disco. Diventa DJ, e come tale sente l'impulso di trasferirsi a Londra, dove incontra Tom Findlay: i due danno vita a svariate serate che incendiano i club della capitale, per poi decidere di produrre insieme musica. I primi risultati del lavoro in studio confluiscono nel debut album 'Northern Star' (Tummy Touch,1998), un centrifugato di house, balearic sound, big beat, funk e strumenti suonati dal vivo, loro indelebile marchio di fabbrica. L'anno seguente arriva il contratto per la prestigiosa Jive Records, ed il secondo album, “Vertigo”, che vende 200.000 copie con brani in vetta alle classifiche europee. Inizia da qui la loro attività di band - con concerti sui palcoscenici dei più prestigiosi festival mondiali - intervallata da illustri premi come il Brit Awards od il Best Live Act per MTV. Grazie anche ad una splendida compilation per la serie “Back to Mine”, Elton John li vuole come band spalla e Madonna gli commissiona un remix: tutte attenzioni che portano grande pressione attorno al duo. Così Andy e Tom si rinchiudono in uno studio in campagna e fanno uscire nel 2001 il terzo album (“Goodbye Country, Hello Nightclub”) ricco di nuove influenze e forte delle collaborazioni con l'ex Chic, Nile Rodgers, Jeru The Damaja e Richie Havens. Ormai i Groove Armada sono una band di fama mondiale, il loro status gli permette di alternare sapientemente l'attività live a quella di freelance dj in giro per il globo. Il quarto album “Lovebox”, al quale prendono parte Neneh Cherry e Sunshine Anderson, è unanimemente considerato come la consacrazione assoluta del progetto Groove Armada.

ANDY CATO

Andy Cato è sicuramente un artista di grande levatura nella musica dance. Nell'ultimo anno ha prodotto veri e propri capolavori per etichette quali Urban Torque e Azuli: la sua contagiosa house track "La Luna" è diventata l'inno dello Space di Ibiza, proposta incessantemente dai guru Sasha, Paul Van Dyk e Danny Tenaglia. Ed è proprio la Spagna e in particolar modo Barcellona, sua città di adozione da qualche tempo, a sollecitare incessantemente Andy nel proseguire la sua attività solista, senza tuttavia tralasciare il progetto Groove Armada per il quale è in cantiere un nuovo album che uscirà entro il 2007. Il sound e l'atmosfera catalane lo hanno riavvicinato al suono house delle origini e il suo album di debutto "Pack up and Dance" rappresenta chiaramente il suo nuovo credo. L'idea nasce e si sviluppa proprio in occasione di magiche feste organizzate sulla spiaggia, dove produzioni di un Dennis Ferrer, si alternano ai vinili di John Dahlback e Steve Bug per mescolarsi ad indimenticabili classici quali "I'll Be Your Friend" interpretata da Robert Owens. Andy ripercorre la storia e le emozioni del groove di un tempo, e sotto l'egida di Pack up And Dance, cerca di diffondere tali emozioni progettando residenze in Inghilterra, Italia e Spagna, per un ritorno al passato che riaffiora soprattutto nella scelta del marchio, ironica rivisitazione del motto dei primi ravers inglesi "Shut Up and Dance". E così come Groove Armada è il futuro e la sperimentazione, "Pack Up and Dance" è il ritorno alle origini, alla semplicità del suono, da assaporare e godere in spazi aperti dove la magia della musica house possa rivivere con la stessa intensità e purezza degli esordi.

Ad aprire le danze il padrone di casa Lele Sacchi.


*ingresso con consumazione 25 euro

--------
SI CONTINUA SABATO 20 CON LO SCATENATO KLASH

KLASH

sabato 20 gennaio ore 23.00*

Serata dedicata a un pubblico giovane ed eterogeneo ideata da Matteo Cassano insieme a un gruppo di giovani dj del panorama underground milanese. La scaletta musicale del sabato notte dei Magazzini Generali prevede un inizio soft con dell’electropop dagli anni '80 fino a oggi, passando per l’house fino a chiudere con ben più «pulsanti» ritmi techno. Il cast di dj di Klash vede protagonisti Andy Falsitta (aka Mitsu) e Uabos con l’eccezionale partecipazione di Marco Rigamonti.
Ultima serata dell'anno in compagnia del Jetlag
special guest:
LELE SACCHI+TIM PARIS(per la prima volta a Milano!)
 
venerdì 22 dicembre ore 23.00*



Livello 1: Tim Paris ha cominciato a farsi un nome nell'underground parigino suonando ai migliori party insieme a la creme della scena transalpina come Chloè, Ivan Smagghè e Alex Kid. Insieme a Jef K sviluppa la label di culto Crack & Speed e nel 2004 con il remix di 'Future is Now' pubblicato dalla grandissima 2020 Vision sforna quella che verrà definita dai migliori dj's del mondo come una delle più forti bombe dancefloor dell'anno.
Nel 2005 si trasferisce a Londra e crea la Marketing, etichetta già entrata nel cuore dei dj's più d'avanguardia. Nel frattempo ha remixato i Telepop Musik, Phonique, Llorca, Ewan Pearson, Lindstrom e altri.
Uno dei nomi che saranno protagonisti del 2007, per la prima volta a Milano, come sempre ai Magazzini Generali!!!!!

Ad aprire le danze il nostro Lele Sacchi. Famoso in tutto il mondo per i suoi dj set, Lele non trascura i suoi progetti da producer: da qui a gennaio sono in uscita tre remix di Boogie Drama ( nata dalla collaborazione con Sandiego) per etichette di altissimo livello come l'inglese Infant (divisione della
2020Vision) per la berlinese Mood Music (remix di un brano di Phonogenic) e per la parigina Brique Rouge (per un brano dello storico
Justin Robertson aka Kidscience). Novità anche per la sua Soundplant che ha in serbo il nuovo ep di Burnski, giovane talento svedese già pubblicato da Trapez e 2020 Vision, in uscita a gennaio.


*ingresso con consumazione 20 euro

IL JETLAG TORNERA' IL 12 GENNAIO
****Nerina Pallot

Show cancellato

Il concerto di Nerina Pallot, previsto per il 14 dicembre ai Magazzini Generali di Milano, è stato cancellato.

Biglietti rimborsabili presso la prevendita di acquisto entro il 13 gennaio 2007; per i biglietti acquistati tramite il circuito Ticket One modalità di rimborso su www.ticketone.it

Per maggiori informazioni Milano Concerti

Tel.: 02 53006501 – info@milanoconcerti.net  – www.milanoconcerti.net 
_____the Night of Contemporary Beat
presenta
TIM BAKER
mercoledì 22 novembre ore 23.00*
Livello 1: Tim Baker è una delle figure più carismatiche della scena techno e house americana. Nato a Detroit riceve il suo primo set di piatti nel 1984 e quando la prima 'vera' scena di Detroit techno esplode lui è in prima fila dietro alle consolle insieme a Jeff Mills e Derrick May. Nasce così la Elephanthaus che all'inizio è una linea di abbigliamento per club da lui disegnata e nel 1997 dopo i continuti tour in giro per il mondo diventa una etichetta discografica dove Tim pubblica le produzioni sue e di chi ritiene all'avanguardia nell'elettronica. Alla ricerca continua di stimoli si trasferisce a Chicago nel 1998 e da lì lancia una nuova etichetta discografica orientata verso la house, la Real Estate recordings, che combina il futuribile suono di Detroit con lo spirito più black della sua nuova città. In questi ultimi cinque anni ha pubblicato svariati dischi anche per altre etichette quotatissime come la Ovum e la Nova Mute.
Tim Baker è un vero e proprio artista dei piatti e come per tutta la tradizione afroamericana d'avanguardia non smette mai di ricercare e spingere il sound sempre verso l'innovazione e originalità.
Livello 2 : PEOPLE, appuntamento mensile con Chico Rush e Sandiego, sempre dediti allo sviluppo e diffusione della musica elettronica di qualità nel nostro paese.
Sandiego aka Diego Montinaro: fondatore in compagnia di Lele Sacchi il progetto Boogie Drama. L'aprile ha inaugurato la prima release su Classwork recordings la sua nuova etichetta, distribuita da WordandSound per il mondo.
 Chico Rush aka Valerio Cordioli è considerato un’ icona della notte Milanese e uno dei punti di riferimento dell’ attuale scena tech-underground. Oggi è molto richiesto in tutta Italia per i suoi potenti set, in cui mixa con maestria house, electro e breakbeats con il suo tipico stile “puro vinile”.
 
*ingresso libero_consumazione facoltativa

____
venerdì 24 novembre ore 23.00
Layo & Bushwacka! sono i creatori di alcuni dei momenti più rivoluzionari e unici della storia della musica dance. Il 2006 li ha visti ancora una volta trionfare grazie a ‘Feels Closer’ il loro terzo e migliore album.
Era da tre anni, dall'uscita di ‘Night Works’ (più di 100.000 copie vendute e un singolo, ‘Love Story’, entrato nella top ten Britannica), che i fan di tutto il mondo aspettavano un nuovo Lp.
Ora il nuovo corso deciso da L&B! è tutto dedicato a produrre la loro musica su un’etichetta, la Olmeto, controllata interamente dalla coppia di dj.
L’originalità del loro sound che fonde, techno, soul, house, jazz, breakbeat, electro e pop viene dall’incredibile background dei due: Bushwacka da ragazzino era percussionista nella London School Symphony. L' incontro con Layo avviene nello studio di registrazione del leggendario Mr. C, che proprio con Layo aprirà il THE END, uno dei club più innovativi e importanti del pianeta che ha appena festeggiato i diec

i anni di attività nella sua location del West End Londinese.
Grazie alle proprie produzioni iniziate a metà anni ’90 (il primo album ‘Low Life’ arriverà nel ’98) il duo suona nei club e nei festival di tutto il mondo ed ora sono resident, oltre che al The End con una sessione unica che dura tutta la notte, allo Space di Ibiza.
Un appuntamento imperdibile per ascoltarli nella loro forma più smagliante.
Ad aprire le danze il nostro dj resident Lele Sacchi, che reduce anch'egli dell'esperienza estiva allo Space, aiuterà gli L&B! a ricreare l'atmosfera della magica Ibiza nella sua veste più underground.

*ingresso con consumazione 20 euro
________________KLASH
presenta
special guest
****DJ HELL

sabato 25 NOVEMBRE ore 23.00*

Appuntamento mensile con un ospite internazionale. Questo sabato il rinnovatore, il re dell'electro-clash: l'unico e inimitabile DJ HELL



Per gli appassionati della musica elettronica, Dj Hell rappresenta un vero e proprio punto di riferimento.Il dj producer teutonico è tra i più eclettici ed eccentrici dis-simulatori del popolare fenomeno electro-clash.
Hell, al secolo Helmut Geiger, ama rivestire la sua musica, le sue performance, nonché la sua stessa immagine, di patinato glamour, di cupe atmosfere, sempre in bilico tra sperimentalismo elettronico e pop anni ’80, restando in ogni momento fedele al peculiare stile artistico che lo ha reso ultra celebre.
Grazie alle sue intuizioni geniali che, ancora in tempi non sospetti - era il 1992 - l’hanno spinto a sperimentare insoliti accostamenti miscelando brani di David Byrne e Brian Eno con ritmi house, ognuno dei suoi lavori, si tratti di produrre musica, di raccoglierla in compilation, di esibirsi nelle più prestigiose consolle, continua a presentarsi ricco di espressività e di originalità.
Il suo ultimo prodotto è N.Y. Muscle, un disco visionario capace di spaziare con disinvoltura tra sonorità electro, techno, punk, funk in puro stile anni ’80. Quest’apertura lo aiuta inoltre a cimentarsi con interessanti collaborazioni. Oltre all’intervento di Alan Vega (Suicide), il primo singolo dell’album Keep On Waiting è nato dall’incontro casuale con Erlend Øye (Kings Of Convenience).
In effetti l’attitudine informale e amichevole è una costante della International Deejay Gigolo Records, l’etichetta fondata dall’infaticabile Dj Hell che, consumato talent scout, ha lanciato tra gli altri i nomi di Miss Kittin & The Hacker, Fischerspooner, Tiga.



*ingresso con consumazione 25 euro

Jetlag

presenta

direttamente dallo storico "The End" il rivoluzionario sound di
LAYO & BUSHWACKA!
STUART STAPLES
live concert
domenica 26 novembre ore 21.00*
 

Romantico e nostalgico chansonnier ma anche un po’ crooner maledetto e depresso. Una nuova prova d’autore nel suono inconfondibile della voce dei Tindersticks.

 

Perfettamente a suo agio nei temi della nostalgia e del rimpianto la voce di Stuart Staples torna, a un anno dall’uscita del suo primo album solista, per un nuovo sorprendente capitolo ‘Laeving Songs’. Ora che i Tinderstick sono in stand-by, la voce nostalgica del suo leader non poteva restare a guardare. 

Mentre i conterranei erano impegnati a barcamenarsi con fatue canzoncine pop, i Tinderstick di Stuart Staples lanciavano uno dei debutti folgoranti dell’intero decennio: Tindersticks, (1993). Un affresco di suoni e liriche angoscianti di grande fascino che rappresentava una scommessa per la band londinese di cui nessuno, tantomeno il suo leader, era pienamente consapevole. Con una voce a metà tra il Nick Cave più depresso e il Leonard Cohen più noir, il baritono Staples aveva di fatto aperto le porte a un filone tutto peculiare per la scena british contemporanea, quello del “pop orchestrale”. Parecchi album più in là e un fortunato sodalizio con la regista francese Clair Denis alle spalle, (per lei la band aveva firmato la colonna sonora del film Nenette Et Boni), ripetersi era quasi impossibile. Così, messi da parte archi e violino, Staurt decide di svignarsela per un paio d’anni e farla finita con quel pop sognante e cupo, costruito intorno ad arrangiamenti intensi, dalle atmosfere torbide e sensuali. Il primo album da solista viene alla luce nel 2005, con lo stesso titolo con cui Staples chiama la sua neonata label, Lucky Dog Recording 03-04. A fargli compagnia, un manipolo di rinomati musicisti: Huge e Stout dei Tiger Lillies, Terry Edwards, Thomas Belhom, Yann Tiersen, Gina Foster, David Boulter e Neil Fraser (Tinderstick). Insieme a loro dà vita a una raccolta di dieci canzoni minimali ed eterogenee, costruite intorno ad atmosfere essenziali, decisamente lontane dai lavori precedenti con la sua band di sempre. I “vuoti” all’interno riservano alla sua malinconica voce un posto d’onore e Staples si conferma un crooner in bilico tra nostalgia e tormento interiore. Canzoni sulla perdita, sul rimpianto per aver lasciato qualcuno/qualcosa dietro di sé, sono il tema della seconda prova d’autore del songwriter. Leaving Songs (2006) è un’idea che prende forma nello studio di Mark Nevers (Lambchop) a Nashville a conferma del suo spirito da “beautiful loser”. Dieci romantiche composizioni che si snodano tra sussurri acustici ed elettrici, umori country lasciati alla voce di Maria McKee dei Lone Justice (in The Road is Long) e ballate crespucolari, come in That Leavin Feeling cantati in duetto con Lhasa de Sela. Uno Staples dolente ma in forma eccezionale. Una voce inconfondibile, avvolta da atmosfere nostalgiche che solo lui sa creare, pronte a tornare dal vivo a Milano in una serata unica.

 

 
*18  euro + DP – prevendite www.ticketone.it
jetlag
presenta
a night with
LELE SACCHI


venerdì 1 dicembre ore 23.00*

Livello 1: Serata totalmente dedicata al nostro Lele Sacchi. Famoso in tutto il mondo per i suoi dj set, Lele non trascura i suoi progetti da producer: da qui a gennaio sono in uscita tre remix di Boogie Drama ( nata dalla collaborazione con Sandiego) per etichette di altissimo livello come l'inglese Infant (divisione della
2020Vision) per la berlinese Mood Music (remix di un brano di Phonogenic) e per la parigina Brique Rouge (per un brano dello storico
Justin Robertson aka Kidscience). Novità anche per la sua Soundplant che ha in serbo il nuovo ep di Burnski, giovane talento svedese già pubblicato da Trapez e 2020 Vision, in uscita a gennaio.

Forse è inutile ribadire quanto i Magazzini Generali siano orgogliosi di avere un dj resident del calibro di Lele Sacchi. Lele è diventato il protagonista del venerdì sera milanese, grazie alla sua passione per la musica e alla dedizione dimostrata nei confronti del pubblico, che ormai da anni lo segue con sempre rinnovato calore. Non c'è stato ospite che sia mai riuscito a privare Lele della fedeltà dei suoi fans. Il feeling che ha con il pubblico danzante, la capacità di capire sempre i desideri di chi lo ascolta, la professionalità dimostrata nel proporre costantemente la musica migliore in circolazione, senza mai prendere scorciatoie e rivelando l'impegno nel saper scegliere sempre il meglio per i suoi fans, fanno di questo dj uno dei più amati e seguiti.

Sui piatti dal 1994 si è fatto conoscere prima al mitico Tunnel e poi si è imposto definitivamente con la sua serata Jetlag settimanale ai Magazzini generali, dove 1500 clubbers lo vedono dividere la consolle con i più grossi calibri del circuito dj mondiale. Con un background musicale variegato è difficile categorizzare il suo mix di house, elettronica, strane melodie e tocchi techno. L’unica cosa sicura è che fa esplodere qualsiasi consolle in cui suona. Nel 2001 fonda l’etichetta Soundplant sulla forza di due compilation mixate che gli hanno dato la proiezione internazionale e ora l’etichetta si trova listata fra le più rispettate dell’underground house. Insieme al genio di studio Sandiego ha da qualche anno cominciato il progetto Boogie Drama che è stato pubblicato da superetichette quali l’inglese 2020 Vision, le tedesche Mood Music e Was Not Was, la belga Strobe e ha remixato gente come Planet Funk, Phonogenic, Thugfucker e altri. Eclettico e inarrestabile continua a crescere ed è una delle menti dietro alla creazione di elita, festival di musica elettronica, che si svolgerà a Milano in concomitanza con il Salone del Mobile, promettendo nottate di fuoco.
 

*ingresso con consumazione 20 euro

the Night of Contemporary Beat
presenta
DIXON
il dj più "deep" di Berlino
mercoledì 6 dicembre ore 23.00*

Livello 1: Nato a Berlino 31 anni fa, Steffen “Dixon„ Berhan é resident dalla metà degli anni 90 nei migliori locali della sua città, tra cui i leggendari E-Werk e Tresor. In breve si rende conto che la sua concezione di musica house é ben più “deep„ rispetto alla proposta della capitale tedesca di allora per cui decide, insieme al collega Mitja Prinz, di dar vita alla rivoluzionaria serata Audio Video Disco presso il WMF club, creando uno degli appuntamenti più seguiti dai clubbers tedeschi in cerca di nuove sonorità. Nel 1998 si lega al collettivo Jazzanova e debutta sulla loro etichetta Sonar Kollektiv con il remix del brano Extended Spirit, seguito dalle sue rivisitazioni di brani di Femi Kuti, Atjazz, Attica Blues, Brooks, I-Cube, Beanfield, Clara Hill, Fauna Flash e molti altri. Nel 2002, questa volta insieme a Georg Levin, crea il progetto Wahoo, sigla che sale alla ribalta grazie a Make Em Shake It, una club hit i cui diritti sono stati richiesti dalla celeberrima etichetta Defected Records. Tra gli ultimi lavori spicca la fortunata avventura con Henrik Schwarz ed Ame per il singolo Where We At?, ancora presente nelle borse dei più quotati dj del globo. Oggi Dixon é un dj richiesto dai migliori club del mondo, ma tra gli impegni internazionali trova il tempo di inaugurare la sua nuova clubnight settimanale Innercity al Weekend club di Berlino.


Livello 2 : GOLDEN BASS sound system
Golden Bass Sound è uno dei sound system più apprezzati della scena reggae nazionale, da ormai 10 anni sulla cresta dell'onda nello "spingere" la musica giamaicana nella fredda e grigia metropoli lombarda con appuntamenti che si caratterizzano in primo luogo come serate all’insegna della qualità. Se infatti le infuocate dancehall milanesi, in una città non proprio nell'immaginario degli amanti del genere, sono talmente rinomate da suscitare l'attenzione dei media mainstream questo è dovuto anche all'intraprendenza e al coraggio di dinamici sound e promoters come Golden Bass!


*ingresso libero_consumazione facoltativa
____7.12.2006
Jetlag
&
Klash
presentano

la star di Ibiza 2006
TOBI NEUMANN

Livello 1: Il Jetlag e il Klash si riuniscono per presentare una delle star della scorsa stagione a Ibiza.
Grazie alle sue serate al Cocoon Tobi Neumann è stato finalmente scoperto dal grande pubblico che lo ha acclamato come uno dei migliori dj in circolazione.
Tobi vive a Berlino. Si è fatto un nome iniziando la sua carriera come produttore di jingle per spot pubblicitari e colonne sonore di film. Poi ha infettato con la sua musica elettronica la Love Parade del 1995. Ben presto è diventato DJ resident all’Ultraschall II di Monaco dove dal 1998 ha ospitato il leggendario Flokati House Club.
Tobi Neumann è attualmente nel roster della Cocoon, l’agenzia di DJ-booking di Sven Väth. Le sue produzioni per Chicks On Speed, 2Raumwohnung, Miss Kittin e altri nomi prestigiosi, hanno reso Tobi Neumann uno dei nomi trainanti della scena tedesca house ed electro.
Ad aprire la serata Mitsu e il sempre più richiesto Lele Sacchi.
Livello 2:I giovani dj resident del Klash non deluderanno i loro fan. Uabos e Marco Rigamonti faranno esplodere il dancefloor con la loro elettro-clash.


*ingresso con consumazione 20 euro
Jetlag

SPECIAL GUEST

STEVE BUG

il dj preferito dei jetlagger, il più acclamato innovatore della house tedesca

venerdì 15 dicembre ore 23.00*


Torna al Jetlag il dj preferito dello scatenato pubblico del venerdì sera ai Magazzini Generali. Steve Bug è alla sua quinta presenza e grazie alla passione dimostrata e al suo coinvolgente suond è riuscito a conquistare l'affetto degli esigenti jetlagger.

Uno dei primi movers del suono dance minimale tedesco, Steve Bug ha iniziato la sua carriera di dj ad Ibiza nel 1991, prima di divenire dj resident nel miglior club della natìa Brema e partecipare annualmente ad eventi come la leggendaria Love Parade. Nel ’93 pubblica le sue prime produzioni discografiche e poco dopo fonda l’etichetta Raw Elements, per la quale esce il suo primo album “Volksworld”. A questa breve esperienza discografica sarebbero seguite le nuove etichette discografiche Dessous e Poker Flat, oggi tra i migliori marchi di garanzia qualitativa del suono elettronico da dancefloor.
Da sempre in grado di attraversare abilmente i confini tra house e techno, come dimostrano album quali “The Other Day” (2000) e soprattutto “Sensual” (2002), Bug diverrà nel tempo uno dei più acclamati innovatori del genere, anche grazie alla sua fama di dj e attraverso le scelte mirate delle sue etichette (che hanno valorizzato talenti come Martini Bros., Vincenzo e Phonique) e le sue compilation.
Partner in studio di Richie Hawtin per il progetto “Low Blow” su Minus, autore dell’ormai classico remix di “The Creeps” dei Freaks –da qualche anno un ricorrente, irresistibile classico da club-, produttore di un’azzeccata serie di singoli sotto l’alias di Traffic Signs, l’iperattivo Bug sta attualmente lavorando a una nuova compilation ed al suo quarto album, che presto vedrà la luce su Poker Flat.

Nel frattempo nei negozi è appena uscita 'Poke Flat vol. 5' l'ultima raccolta di tutti gli artisti della scuderia berlinese.
Il suo suono combina la seduzione del funk più rarefatto, linee di basso retrò, bleep, techno, electro e groove house in una riuscita soluzione minimale e travolgente.

Una serata imperdibile, in cui Lele Sacchi, in apertura, e Steve faranno esplodere il dancefloor!

*ingresso con consumazione 20 euro
presenta
The Night of Contemporary Beat
DOUBLE BEAT
mercoledì 13 dicembre ore 22.30*

Appuntamento mensile interamente dedicato a Stefano Ghittoni e Marco Rigamonti



Livello 1: Da più di dieci anni Stefano Ghittoni incanta ogni mercoledì sera il suo fedele pubblico grazie a un dj set capace di muoversi lungo la sottile linea di confine tra la visionarietà del funk e del nuovo jazz e le emozioni dell' house e della techno: un set cerebrale con sonorità che si rincorrono e si destrutturano per creare ambientazioni ritmiche di qualità. La sua selezione, ecclettica ed underground, riflette la somma delle sue esperienze passate: frequentazioni punk e new wave negli anni 70 e 80, un passato da cantante del gruppo rock psichedelico "Peter Sellers and the Hollywood Party" (1984/1991) ed agitazioni ambient-techno negli anni successivi come "Outoff Body Experience" su Vox Pop Records. Nel 1995, tra i primi in Italia, suona drum'n'bass e dallo stesso anno è resident dj ai Magazzini Generali di Milano nella serata del mercoledi'. Fonda nel 1998, con Cesare Malfatti dei La Crus, il progetto di blues elettronico "The Dining Rooms", con cui realizza 4 albums in studio (e tre di remixes) che ottengono un ottimo riscontro di pubblico e critica in Italia ed all'estero. Crea all'inizio del 2003 "Vuca", con Stefano Tirone (S-Tone Inc), e pubblica un 12" dancing-jazz nell'aprile dello stesso per Schema Records. Dall'inizio del 2004 idea e gestisce la Big Sur Recordings, sotto etichetta della Schema Records, che pubblicherà, tra gli altri, dischi di "Double Beat" (una miscela di afro, funk e jazz con una vena uptempo), progetto che lo vede coinvolto con il dj e produttore Marco Rigamonti. Le influenze musicali di Marco vanno ricercate nella prima metà degli anni '90, quando l’esplosione di band come Chemical Brothers e Prodigy coniuga rock, old school e musica elettronica, contribuendo in maniera fondamentale alla creazione di nuovi stili che andranno a contaminare anche le più familiari sonorità della house music. Approda ai Magazzini Generali nel 2002, dove incontra Stefano Ghittoni, con cui condividerà la residenza del mercoledì sera. Dal 2004 produce anche a nome “Draw The Line” insieme a Guido Biondi e con il moniker “The Voidz” in coppia con Andrea Bertolini.

La nuova stagione 2006/2007 vedrà Marco protagonista del Klash, il nuovo sabato sera dei Magazzini Generali.



Livello 2: PEOPLE

E' nel 2005 che Chico Rush e Sandiego fondano il collettivo tech-house People, interamente dedito allo sviluppo e diffusione della musica elettronica di qualità nel nostro paese.
Diego Montinaro aka Sandiego inizia la carriera di dj e produttore nel 1991 sperimentando nell'ambito hip-hop, nel 2001 si avvicina alla musica elettronica, e fonda in compagnia di Lele Sacchi il progetto Boogie Drama.
Ha inciso per alcune delle migliori labels della scena elettro-house europea: 2020 Vision (Londra), Mood Music (Berlino), Strobe music (Parigi) e WasnotWas (Amburgo).
Chico Rush, nato nel 1973, è considerato un’ icona della notte Milanese e uno dei punti di riferimento dell’ attuale scena tech-underground. Inizia a mettere dischi nel ’93 nei rave party illegali dell’epoca e da allora non ha mai smesso di crescere e migliorarsi. Nel 1997 è stato nominato migliore dj emergente in Italia dalla giuria di Arezzo Wave. Ha suonato con artisti del calibro di Rolando, Jerome Pacman, Djules, Vincenzo, Reiner Truby, Tigerskin, Phonique, Tiga, Donnacha Costello, Inaqui Marin etc. Oggi è molto richiesto in tutta Italia per i suoi potenti set, in cui mixa con maestria house, electro e breakbeats con il suo tipico stile “puro vinile”.

*ingresso libero_consumazione facoltativa

_______________KLASH
presenta
special guest
DAVE CLARKE





sabato 16 dicembre ore 23.00*

Appuntamento mensile con un ospite internazionale. Questo sabato per

la prima volta a Milano, Dave Clarke, uno dei protagonisti assoluti
dell'elettronica contemporanea, rivoluzionario, unico.


Dave Clarke si è meritato la reputazione di uno tra i migliori dj techno ed electro al mondo, ma nella vita è sempre stato un outsider, dalla difficile giovinezza negli anni '80 ai difficili rapporti con i media oggigiorno.
Cresciuto a Brighton è solo un teenager quando, scappato da casa, inizia a suonare in un club con una propria serata in cui mischiava la new wave anni '80 alla prima house di Chicago.
Nel 1988 finalmente raggiunge il pubblico internazionale dando il via alla sua instancabile carriera di giramondo che l'ha reso un incontrastato re della scena con serate nei cinque continenti e booking chiusi con 6 mesi in anticipo.
Agli inizi degli anni ‘90 Clarke sfonda anche sul lato della produzione musicale con la storica serie di ep chiamati 'RED' e con l'album 'Archive 1', vero e proprio lavoro d’avanguardia grazie all'intuizione di mixare i suoni techno con sperimentazioni varie, contro quella che era la tendenza di allora che prediligeva il purismo assoluto.
Nel 2001 esce la compilation 'World Service' e nel 2004 lo splendido LP 'Devil's Advocate' dove ancora stupisce tutti fondendo techno, electro, suoni gotici '80 e funk e comprendendo le collaborazioni di Chicks On Speed e DJ Rush (pubblicato in tutto il mondo dalla Skint, la stessa etichetta di Fatboy Slim).

Un fantastico e rivoluzionario dj da non perdere.

Dj resident: Mitsu, Uabos e Marco Rigamonti.


*ingresso con consumazione 25 euro