www.eventinews24.com :Aggregatore di News sull'Italia città,Regioni,Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
Bologna Ferrara Forlì Modena
Parma Piacenza Ravenna Reggio Emilia
Rimini      
Link Sponsorizzati
  Italia Concerti  
  Tickets Italia  
Link Sponsorizzati
Acquista i tuoi biglietti qui!
T1_Generic_300x250
Stradivariusconcerti.com è aperta a una qualsiasi forma di collaborazione nella vendita di biglietti per qualsiasi Evento,Mostre...
Per richieste scrivete a info@stradivariusconcerti,com
Siamo anche sui Principali Social Networks!
03/lug/2011 , ore 18:00 Verdena Piazza Castello FE, Ferrara  Tickets 

05/lug/2011 , ore 21:00 The National Piazza Castello FE, Ferrara  Tickets

06/lug/2011 , ore 20:30 P.J. Harvey Piazza Castello FE, Ferrara  Tickets

10/lug/2011 , ore 21:00 Skunk Anansie Piazza Castello FE, Ferrara   Tickets

21/lug/2011 , ore 21:00 Subsonica Piazza Castello FE, Ferrara  Tickets 

Questo articolo è rilasciato sotto i termini della
GNU Free Documentation License
Esso utilizza materiale tratto da   http://it.wikipedia.org/wiki/Ferrara
Cronologia/Autori:  http://it.wikipedia.org/Ferrara

Ferrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 
 
Nota disambigua - Se stai cercando altri comuni, vedi Ferrara di Monte Baldo.
«...O Ferrara,/ Quando più i duchi fra le mure tue/ Dimoreranno, decadrai e i tuoi/ Palazzi senza vita non saranno/ Che ruine sgretolate, e la ghirlanda/ Di un poeta sarà la tua corona/ Unica...»
George Gordon Byron, Il Lamento del Tasso)
Ferrara
Stato:  Italia
Regione:  Emilia-Romagna
Provincia:  Ferrara
Coordinate:
Latitudine: 44° 50′ 0′′ N
Longitudine: 11° 37′ 0′′ E
Altitudine: 9 m s.l.m.
Superficie: 404 km²
Abitanti:
131.907 31-12-04
Densità: 323 ab./km²
Frazioni: Vedi elenco 
Comuni contigui: Argenta, Baricella (BO), Bondeno, Canaro (RO), Copparo, Ficarolo (RO), Formignana, Gaiba (RO), Masi Torello, Occhiobello (RO), Ostellato, Poggio Renatico, Ro, Stienta (RO), Tresigallo, Vigarano Mainarda, Voghiera
CAP: 44100
Pref. tel: 0532
Codice ISTAT: 038008
Codice catasto: D548 
Nome abitanti: ferraresi, estensi 
Santo patrono: San Giorgio 
Giorno festivo: 23 aprile 
Sito istituzionale

Ferrara è un comune di 131.907 dell'Emilia Romagna, capoluogo di provincia.

Situata sul Po di Volano, la città ha una struttura urbanistica che risale al XIV secolo, quando fu governat dalla famiglia degli Este: il disegno datole da Biagio Rossetti ne fece la prima città moderna d'Europa, fatto da cui deriva in larga parte il suo riconoscimento come patrimonio mondiale dell'umanità.


 

Indice

[nascondi]

[modifica] Storia

Le origini di Ferrara sono incerte ed appare per la prima volta in un documento di Aistulf del 754 come facente parte dell'Esarcato di Ravenna. Nel 984 è feudo di Tedaldo, conte di Modena e Canossa, nipote dell'imperatore Ottone I. Resasi indipendente, venne retta da famiglie quali gli Adelardi ed i Torelli e nel 1101 fu presa in assedio dalla contessa Matilde di Canossa.

Nel 1146, con la morte dell'ultimo degli Adelardi, Guglielmo, Ferrara passa come dote di sua nipote la Marchesella ad Azzolino d'Este. Dopo alcune ostilità con la famiglia dei Salinguerra, Azzo Novello fu nominato podestà a vita nel 1242 e nel 1259 fece prigioniero in battaglia Ezzelino da Romano. Gli successe il nipote Obizzo II (1264-1293) che venne nominato dal Papa capitano-generale e difensore dello Stato della Chiesa.

Nicolò III (1393-1441) nel 1438 ospitò il concilio del papa Eugenio IV e suo figlio Borso ricevette i feudi di Modena e Reggio dall'imperatore Federico III, diventandone duca nel 1452, per poi essere designato duca di Ferrara nel 1471 dal papa Paolo II. Il suo successore Ercole I (1471-1505) combatté Venezia, guerra proseguita con successo da suo figlio Alfonso I, che sposò Lucrezia Borgia (figlia del papa Alessandro VI e sorella di Cesare Borgia). Nel 1509 venne scomunicato dal papa Giulio II e nel 1512 si scontrò con l'esercito pontificio, conquistando Ravenna. Riuscì a riallacciare i rapporti con lo Stato della Chiesa e gli successe il figlio Ercole II, sposato con Renata figlia di Luigi XII di Francia e della duchessa Anna di Bretagna, che regnò nel 1534-1559. Suo figlio Alfonso II, sposato con Barbara sorella dell'imperatore Massimiliano II portò Ferrara al punto più alto del suo splendore. Non ebbe discendenti maschi e nel 1597 Ferrara fu dichiarato feudo vacante dal papa Clemente VIII.

Con la Devoluzione del 1598 la città e il territorio lasciati dagli Este passano sotto il diretto controllo politico e amministrativo dello Stato della Chiesa fino a passare sotto il controllo dell'Austria tra il 1832 ed il 1859, per poi entrare a far parte del Regno di Sardegna.

Corso Ercole I d'Este

 

[modifica] XX Secolo

Ferrara è tra le Città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione perché è stato insignito della Medaglia d'Argento al Valor Militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale.

[modifica] La città

Il monumento principale è il Castello di San Michele (chiamato così perché la prima pietra è stata messa il 29 settembre, giorno appunto di San Michele), famoso più comunemente come Castello degli Este, un edificio in mattoni a pianta quadrata dotato di quattro torri difensive con altane (in senso antiorario da sud-est: Marchesana o Dell'Orologio, Dei Leoni, di S. Caterina, di S. Paolo) e circondato da un fossato colmo d'acqua, posto nel centro cittadino, ed è l'unico castello europeo, con un fossato pieno d'acqua. Fu costruito a partire dal 1385, ad opera dell'architetto Bartolino da Novara e parzialmente restaurato a partire dal 1554. Vicino al castello si incontra l'arcispedale S. Anna, dove venne confinato Torquato Tasso nel 1579-1586.

Il Palazzo del Municipio, ricostruito su progetto neogotico nel 1927, fu la prima dimora degli Este. Vicino ad esso si trova la Cattedrale di San Giorgio (prima cattedrale di Ferrara, poi spostata all'attuale nel centro cittadino), fatta costruire da Guglielmo degli Adelardi (m. 1146) e consacrata nel 1135 quando furono completate la facciata principale e quelle laterali romaniche. Le arcate della parte superiore della facciata sono del XIII secolo. Gli interni non sono coevi alla costruzione, ma vennero restaurati in stile barocco a all'inizio del secolo XVII, a causa di un disastroso terremoto che nel 1570 distrusse, oltre agli interni della Cattedrale, numerosi edifici della città. A seguito di questo restauro venne chiusa la "Porta dei Mesi", l'imponente ingresso sul fianco sud, le cui decorazioni esterne vennero definitivamente asportate nel 1717; di esse rimangono le "formelle dei mesi", che davano il nome alla porta, e sono conservate all'interno del museo della cattedrale, e gli Ippogrifi stilofori, che reggevano le colonne del portale e sono ora posti al fronte della cattedrale sul lato destro. Allo stesso, anonimo, Maestro dei mesi del Duomo di Ferrara è attribuito anche quel gioiellino che è la lunetta Epifania con il Sogno e l'Adorazione dei Magi sul portale dell'Abbazia di San Mercuriale di Forlì.

Il campanile, in stile rinascimentale venne realizzato nel 1451-1493 e ultimato, nella forma attuale, alla fine del XVI secolo, ma rimasto tuttavia incompleto. Il suo progetto è attribuito a Leon Battista Alberti, ma non è per niente sicura questa attribuzione.

La cattedrale di Ferrara

Di fronte alla cattedrale si trova il Palazzo della ragione, costruito in mattoni in stile gotico nel 1315-1326; l'attuale versione deriva da un rifacimento posteriore alla seconda guerra mondiale, a seguito di un incedio che distrusse una parte del palazzo. L'edificio attuale, costruito tra feroci polemiche non rende giustizia alla bellezza del manufatto originale, risultandone una sbiadita copia inserita in un contesto non adatto.

Poco lontano si trova l'attuale sede dell'Università, mentre la sua antica sede, Palazzo Paradiso (1391), ospita oggi la Biblioteca Civica Ariostea nella quale si trova la più completa raccolta di edizione dell' Orlando Furioso di Ludovico Ariosto ed alcune lettere di Torquato Tasso nonché la Bibbia appartenuta al frate domenicano Girolamo Savonarola.

La casa di Ludovico Ariosto fu costruita dallo scrittore a partire dal 1526 ed in essa morì nel 1533. Ferrara è dal XIII secolo importante centro ebraico e, durante le persecuzioni in seguito alle Leggi razziali emanate nel 1938 dal governo fascista, diviene protagonista delle persecuzioni e di un eccidio ricordati dallo scrittore Giorgio Bassani (Bologna, 1916 - Roma, 2000) nel romanzo Il giardino dei Finzi-Contini (1962) e in Una Notte del '43 (1956).

Ferrara, il Castello estense

Sede universitaria dal 1391, essa vide laurearsi del XVI secolo Niccolò Copernico (1503) e Paracelso. Importante centro umanistico, ospitò alla corte estense i maggiori poeti italiani del Quattrocento e Cinquecento, Matteo Maria Boiardo, Ludovico Ariosto (Reggio Emilia, 1474 - Ferrara, 1533) e Torquato Tasso, nonché i grandi pittori del suo tempo, Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Cosmè Tura (1432-1495), Francesco del Cossa (m. 1480) ed Ercole dei Roberti (m. 1496) (la famosa Officina ferrarese), Garofalo, Tiziano, Dosso e Battista Dossi, Scarsellino. Molte opere di questi autori trovano oggi collocazione nella Pinacoteca Nazionale - ospitata nel Palazzo dei Diamanti.

Vanno anche ricordati i Musei civici di arte antica, ospitati nell'elegante Palazzo Schifanoia, fatto costruire nel 1385 da Alberto V d'Este con le importanti raccolte di medaglie antiche, di avori e di ceramiche rinascimentali. All'interno del palazzo, nel Salone dei Mesi, si conserva un ciclo di affreschi del XV secolo, importante espressione artistica di Francesco del Cossa, Ercole de' Roberti e di altri pittori appartenenti alla Officina Ferrarese.

Vi nacquero il frate domenicano Girolamo Savonarola ed il musicista Girolamo Frescobaldi. La città vanta un'importante raccolta civica di opere dei pittori locali Giovanni Boldini e Filippo de Pisis e una consolidata tradizione di mostre d'arte internazionali di altissimo livello organizzate nel Palazzo dei Diamanti, capolavoro architettonico cinquecentesco di Biagio Rossetti.

Città amata da registi italiani e stranieri, nella quale trovano ambientazione fra l'altro Il giardino dei Finzi-Contini (Vittorio De Sica, 1970), Al di là delle nuvole (Michelangelo Antonioni - Wim Wenders 1995), Il mestiere delle armi (Ermanno Olmi, 2001) e altri. Importanti sono le stagioni di danza, di concerti di musica classica, teatro e lirica prodotti nel settecentesco Teatro Comunale. Vi si svolge il più antico Palio d'Italia e del mondo si veda:Palio di Ferrara (ultima domenica di maggio). Altre manifestazioni: 1000 Miglia automobilista (maggio), Ferrara Buskers' Festival, (ultima settimana di agosto), Premio Letterario Estense (fine settembre).

La città è oggi un importante centro universitario, polo ospedaliero e una delle città d'arte minori maggiormente visitate d'Italia. La sua cinta muraria rinascimentale di oltre nove chilometri è interamente percorribile in bicicletta e a piedi.

Un particolare interessante di questa città è costituito dal suo legame con il Po, fiume sul quale essa è sorta nel VII secolo.

In città, nel risvolto di Piazza Girolamo Savonarola con Corso Martiri della Libertà è presente il padimetro una specie di idrometro che segna le varie altezze a cui è arrivato il livello del Po nella frazione di Pontelagoscuro durante i più importanti e gravi eventi di piena del fiume.

 

[modifica] Musei

[modifica] Evoluzione demografica

Bene appartenente al Patrimonio dell'Umanità UNESCO
Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po
Dati
Anno inserimento: 1995 (Centro storico di Ferrara) 1999 (Delta del Po e delizie Estensi)
Tipologia: culturale
Criterio: C (ii)(iii)(iv)(v)(vi) (*)
In pericolo: No
Scheda: Scheda UNESCO
Patrimoni in Italia


 

 

[modifica] Dialetto

Nella città ed in provincia è spesso parlato il dialetto locale (ferrarese o, in dialetto, frarés). Abbastanza simile agli altri dialetti emiliani, assume differenze di pronuncia nell'ambito della provincia stessa. I dialetti parlati a Copparo, Bondeno o Argenta differiscono dal ferrarese cittadino ed, al contempo, sono leggermente diversi tra loro. Più marcata differenza sussiste con il dialetto di Comacchio, spesso classificato come dialetto a sé. Alcuni termini e regole grammaticali del dialetto ferrarese sono simili o del tutto uguali alle regole francesi: ad esempio, l'uso del soggetto è sempre obbligatorio, sebbene chi lo parla raramente ci faccia caso. Analogamente, nella forma riflessiva la particella riflessiva precede solitamente il verbo. Infine, nelle forme interrogative si applica l'inversione soggetto/verbo.

 

[modifica] Curiosità

In Lunigiana (Toscana) si parla un dialetto del tutto simile al ferrarese.

 

[modifica] Sport

La squadra di calcio della città e la Spal 1907 mentre per quanto riguarda la pallacanestro è il Basket Club Ferrara la squadra più importante, quest'ultima nella stagione 2006/2007 milita in Legadue con il nome Carife Ferrara.

Nella pallavolo è l'Estense 4 Torri la squadra più importante a livello maschile. Nel campionato 2006/2007 militerà in Serie B/1.

Un altro avvenimento importante dal punto di vista sportivo è la Vigarano Marathon. La prossima edizione si svolgerà il 18 marzo 2007.

Da poco tempo è stato creato il Ferrara Tchoukball, squadra nata nell'oratorio della parrocchia di S. Agostino nell'ottobre 2006. La squadra giocherà nel 2007 nel primo campionato italiano di questo sport, il Tchoukball.

 

[modifica] Clima

L'inverno è rigido e piovoso e non mancano precipitazioni nevose. Le basse pressioni che si formano nella stagione portano aria fredda e perturbata consentendo periodi di maltempo considerevoli; anche quando c'è l'alta pressione permangono condizioni di forte rigidità, dal momento che, sovente in questa configurazione barica, entra aria di origine artico-russa, offrendo giornate che possono risultare soleggiate ma accompagnate da forti venti gelidi e temperature prossime allo zero anche nelle ore centrali del giorno, pronte a scivolare abbondantemente al di sotto dello zero durante la notte, portando così ad estese gelate notturne che possono permanere anche per tutta la giornata. Le estati sono calde e afose, a causa dell'alto tasso di umidità, raramente al di sotto del 70%. L'afa è interrotta da temporali, che possono risultare anche violenti dopo lunghi periodi di caldo associato ad alti livelli di umidità, e in talune occasioni si verificano grandinate anche di consistente intensità. Nel pieno della stagione estiva si possono verificare anche diverse settimane consecutive soleggiate e temperature elevate, questo grazie all'anticiclone delle Azzorre, ma anche al famigerato Anticiclone Africano, quando quest ultimo si espande, si registrano infatti le temperature più calde. L'autunno è fresco umido e piovoso, a tratti decisamente freddo nella sua seconda parte che detiene caratteristiche prettamente invernali; risulta inoltre particolarmente nebbioso, ponendo Ferrara tra le città più nebbiose d'Italia. La primavera stagione variabile e di transizione per eccellenza, offre a Ferrara i suoi mille volti, spesso infatti, nella sua prima parte, risulta essere una "coda" della stagione invernale risentendo ancora di correnti fredde, mentre con il procedere della stagione, diventa gradualmente mite e stabile ed invoglia spesso a percorrere podisticamente o con la bicicletta il centro cittadino e le mura rinascimentali.

 

[modifica] Amministrazione

 

[modifica] Gemellaggi

 

[modifica] Frazioni

Aguscello, Albarea, Baura, Boara, Borgo Scoline, Bova, Casaglia, Cassana, Castel Trivellino, Chiesuol del Fosso, Cocomaro di Cona, Cocomaro di Focomorto, Codrea, Cona, Contrapò, Corlo, Correggio, Denore, Focomorto, Francolino, Gaibana, Gaibanella Sant'Egidio, Malborghetto di Boara, Malborghetto di Correggio, Marrara, Mezzavia, Monestirolo, Montalbano, Parasacco, Pescara, Pontegradella, Pontelagoscuro, Ponte Travagli, Porotto, Porporana, Quartesana, Ravalle, Sabbioni, San Bartolomeo in Bosco, San Martino, Spinazzino, Torre della Fossa, Uccellino, Viconovo, Villanova

[modifica] Curiosità

Ferrara ha dato i natali a:

 

[modifica] Altri progetti

 

[modifica] Collegamenti esterni

GZERO LIVE @ PANDURERA – MusicArt

Centro Polifunzionale Pandurera

Via XXV Aprile, 11 Cento (FE)

www.GZERO.biz

http://www.paesionline.it/ferrara/ristoranti_pizzerie_pub_ferrara.asp

Ristorante ANTICA TRATTORIA VOLANO Ferrara Viale Volano
Ristorante ANTICO GIARDINO Ferrara Loc. Ravalle, via C. Martelli
Ristorante BAGNO SOLE Porto Garibaldi via dei Mille
Ristorante EUROPA Porto Garibaldi viale dei Mille
Ristorante IL BAGATTINO Ferrara Via Correggiari
Ristorante IL DON GIOVANNI Ferrara Loc Marrara km 17, via Del Primaro
Ristorante LA CHIOCCIOLA Portomaggiore via Runco
Ristorante LA PROVVIDENZA Ferrara Corso Ercole I d'Este
Ristorante LANZAGALLO Ferrara Loc. Gaibana km 12, via Ravenna
Ristorante MAX Ferrara Piazza della Repubblica
Ristorante OCA GIULIVA Ferrara Via Boccacanale S. Stefano
Ristorante PERICLE Porto Garibaldi viale dei Mille
Ristorante QUEL FANTASTICO GIOVEDI' Ferrara Via Castelnuovo
Ristorante RIPARESTAURANT Ferrara Via Ripagrande
Ristorante Ristorante Big Night da Giovanni Ferrara largo Castello 36

Rist. Centrale ** Via Boccaleone, 8
0532.206735
Rist. Provvidenza **
Corso Ercole I D'Este, 92
0532.205187

http://www.paesionline.it/ferrara/hotel_alberghi_ferrara.asp

Hotel PLAZA FERRARA Località: LIDO DEGLI ESTENSI. ****
Hotel RIPAGRANDE Località: FERRARA - DIMORA STORICA. ****
Hotel LOCANDA DEL PASSO POMPOSA FERRARA Località: POMPOSA. ***
Hotel DANIELA FERRARA. **

Hotel Duchessa Isabella *****
Ferrara - Via Palestro, 60 0532 - 202121
Hotel Annunziata **** Ferrara - Piazza Repubblica, 5 0532 - 201111
Hotel Astra **** Ferrara - Viale Cavour, 55 0532 - 206088
Hotel Principessa Leonora **** Ferrara - Via Mascheraio 39 0532 - 206020
Hotel Ferrara **** Ferrara - Largo Castello 36 0532 - 205048
Hotel De La Ville Jolly **** Ferrara - P.le Stazione 11 0532 - 772635
Hotel Ripagrande **** Ferrara - Via Ripagrande 21 0532 - 765250
Hotel Orologio **** Ferrara - Via Darsena 67 0532 - 769576
Hotel Nord Ovest *** Ferrara - V.le Po 52 0532 - 52083
Hotel Europa *** Ferrara - C.so Giovecca 49 0532 - 205456
Hotel Corte Estense *** Ferrara - Via Correggiari 4/A 0532 - 242176
Hotel Il Duca D'Este *** Ferrara - Via Bologna 258 0532 - 977676
Hotel Touring *** Ferrara - V.le Cavour 11 0532 - 206200
Hotel Carlton *** Ferrara - Via Garibaldi 93 0532 - 211130
Hotel Carlton *** Ferrara - P.za Sacrati 26/4 0532 - 211130
Hotel De Prati *** Ferrara - Via Padiglioni 5 0532 - 241905
Hotel Ariosto *** Ferrara - Via S. Romano 41 0532 - 763222
Hotel Nettuno *** Ferrara - Via Pigna 5/7 0532 - 977155
Hotel Nazionale ** Ferrara - C.so Porta Reno 32 0532 - 209604
Hotel Daniela ** Ferrara - Via Arginone 198 0532 - 773104
Hotel San Paolo ** Ferrara - Via Baluardi 9 0532 - 762040
Hotel Impero ** Ferrara - Via Ravenna 117 0532 - 63717
Hotel Santo Stefano ** Ferrara - Via S. Stefano 21 0532 - 206924
Hotel Lupa * Ferrara - Via della Lupa 15 0532 - 760070
Hotel Stazione * Ferrara - P.za Castellina 1 0532 - 56565
Hotel Casa Degli Artisti * Ferrara - Via Vittoria 66 0532 - 761038
Hotel Centro Storico * Ferrara - Via Vegri 15 0532 - 209748
Hotel La Botte * Ferrara - Via Padova 171 0532 - 462311
Hotel Locanda La Duchessina Ferrara - Vicolo del Voltino, 11 0532 - 206981

http://www.paesionline.it/ferrara/dicoteche_e_locali_ferrara.asp
Lista discoteche Ferrara
Discoteca Adelayde Tamara FE
www.joydisco.com 0532.866181
Discoteca Café Sinatra Corlo FE
www.sinatra.it 0532.426333
Discoteca Barracuda Club Lido di Spina (FE) FE 0533.330600
Discoteca Giardini Sonori Pontelagoscuro FE
www.giardinisonori.it 0532.797147
Discoteca Controvento Lido di Spina FE 347.5420633
Discoteca La Fattoria Lido Dei Scacchi FE
www.lafattoria.net 0533.380255
Discoteca La Rocca Cona FE
www.La-Rocca.Home-Page.org 0532.44065
Discoteca Mambo Sabor Latino Corlo FE
www.mambosaborlatino.it 0532.426333
Discoteca Pelledoca Ferrara FE
www.pelledoca.it 0532.248952
Discoteca Q Villaggio Globale Lido delle Nazioni FE 329.4275781

Thanks to http://www.world66.com/
*********************The content is published under a creative commons licence :
http://creativecommons.org/licenses/by-sa/1.0 / ).
Ferrara Travel Guide
Edit This The best resource for sights, hotels, restaurants, bars, what to do and see
Castello

Castello

Hector Ezelhaar
Ferrara is a wonderful renaissance city in Emilia Romagna on the banks of the river Po. Its history can be seen in both the sumptuous palazzos and the narrow Medieval streets.

The city centre is the best place to start your visit. It's pretty lively and has its own special atmosphere among the shops and cafés. Enthusiasts of figurative art should not miss the great exhibitions staged at the Palazzo dei Diamanti, where only recently the works of Dalì, Mirò, Monet, Chagall and many others have been hosted.

Other sights include the façade of cathedral, the renaissance frescos of Palazzo Schiafanoia and the stately of the Este Castle.

______Sights
Edit This
Sculpted column of Cathedral

Sculpted column of Cathedral

Hector Ezelhaar

[Add Sight]
Este Castle
Edit This

Built in 1385 by Bartolino da Novara, the Castle is one of the major sights in Ferrara. It is joined to the Palazzo Ducale by a covered and elevated passageway still in existence. From the 16th century onwards it became the new court residence, involving radical changes in the structure of the fortress, such as the replacement of the merlons with marble balustrades, the building of the roof-terraces on the towers, the addition of a storey and creation of spacious apartments. It thus acquired the unmistakable appearance which still remains today.

Inside you can visit the old more..
type: general
World66 rating: [rate it]
address: Largo Castello, 1
openinghours: Open: 9.30-17.30, Closed on Monday
Palazzo Municipale
Edit This
x

The building of the Town Hall or Palazzo Municipale (formerly known as the Palazzo Ducale) started in 1243. This was the residence of the Este family up to the 16th century, when the court moved to the Castle.
type: general
World66 rating: [rate it]
address: Piazzetta Municipale
Palazzo Schifanoia
Edit This

The Palazzo was built outside of the ancient walls by order of Alberto V d'Este in 1385 and was later converted and extended, above all during the era of Borso. The most famous and interesting room is definitely the "Sala dei Mesi" (Room of the Months), frescoed by Ferrara painters of the 15th century (Francesco del Cossa, Ercole de' Roberti, Cosmè Tura etc.).

Nowadays the Palazzo houses the Civic Museum of Ancient Art, with its many collections: archaeology, coins, bronzes and plaques etc. Particularly fine are the illuminated antiphonaries, the collection of medals, with more..
type: general
World66 rating: [rate it]
address: Via Scandiana, 23
Cathedral
Edit This
Sculpted column of Cathedral
Sculpted column of Cathedral
photo by: Hector Ezelhaar

The main facade of the cathedral of Ferrara is one of the main attractions of town.
The cathedral dates from the 12th century.
type: Churches and Cathedrals
World66 rating: [rate it]
address: Piazza della Cattedrale

_________Getting Around
Edit This
The center of Ferrara is pretty small and easily explored by foot. While walking around you will notice that the people of Ferrara like to cycle around. The countryside here is pretty flat and the bicycle is very popular around here.

_____Getting There
Edit This
x
Ferrara is located beetween Venice, Bologna and Florence, and can be easily reached by motorway or train.

Nearest airports are located in: Bologna (40 km). Venice (110 km) and Milan (254 km).