www.eventinews24.com :Aggregatore di News sull'Italia città,Regioni,Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
  Condividi le nostre emozioni  
Condividi Follow EventiSpeciali on Twitter    
Link Sponsorizzati
Discoteche MILANO LOMBARDIA
Grazie dei Dati al sito www.papido.it
C-Side - Indirizzo: Via Castelbarco, 11 - Milano - Prenotazioni: 333.8979299 / 340.3893570
C-SIDE, ex propaganda, è la discoteca di un solo genere esclusivo
di persone: quelle che vogliono divertirsi.
Ogni serata della settimana è differente per non farvi mai annoiare

Non dimentichiamoci che, fra i soci del locale, compaiono nomi come
Pubblicità
Pubblicità
CRISTIAN BROCCHI, CRISTIAN ABBIATI e RINO GATTUSO che,
appena liberi da coppe e supercoppe, ci fanno compagnia, divertendosi
con tutti noi e voi… regalandoci anche qualche gadgets.

Naturalmente, in loro compagnia, tanto altro "calciomercato", fidanzate, schedine, letterine, veline e numerosi altri vip!!!
Anche, ma non solo per questo.....NON MANCATE!!!

Infoline e prenotazioni al 340.3893570 - 333.8979299

JIMMY SOMERVILLE ritorna a Milano!

in occasione del nuovo successo "Home Again" che con 14 nuovissimi brani in stile house music

è in hot rotation nei migliori trendclubs di tutto il mondo

in collaborazione con i portali 2NIGHT, LYCOS, NEWSIC

Venerdi 6 Maggio - dalle ore 23 ingresso libero - consumazione obbligatoria 15 euro

C-Side - Via Castelbarco 11 Milano - Tel.02.58310682

Grazie dei Dati al Sito www.papido.com

C-Side - Indirizzo: Via Castelbarco, 11 - Milano - Prenotazioni: 333.8979299 / 339.6571579
23 Febbraio 2005 - Billionaire al C-Side
L'evento da Mille e una Notte. Il Billionaire Tour 2005 fa tappa al C-Side di Milano. Il Re del mondo vip & fashion nazionale Flavio Briatore con tutta la
sua corte di attori, personaggi, sportivi, modelle, la bella gente del mondo patinato e del piccolo schermo.
..e, ciliegina sulla torta, la presenza di Aida Yespica
Ingresso Omaggio con l'invito PAPIDO

C-SIDE, ex propaganda, è la discoteca di un solo genere esclusivo
di persone: quelle che vogliono divertirsi.
Ogni serata della settimana è differente per non farvi mai annoiare

Non dimentichiamoci che, fra i soci del locale, compaiono nomi come
CRISTIAN BROCCHI, CRISTIAN ABBIATI e RINO GATTUSO che,
appena liberi da coppe e supercoppe, ci fanno compagnia, divertendosi
con tutti noi e voi… regalandoci anche qualche gadgets.

Naturalmente, in loro compagnia, tanto altro "calciomercato", fidanzate, schedine, letterine, veline e numerosi altri vip!!!
Anche, ma non solo per questo.....NON MANCATE!!!

Info-Line: 333.8979299 oppure 339.6571579

STAMPA PASS & RIDUZIONI

"Paninaro"

Il mito degli anni’80

Notte-evento per festeggiare il 20° compleanno dei Paninari,

il fenomeno che più caratterizzò la "Milano da bere" degli anni ’80.

Da Un idea di Lorenzo Lello Carvelli (Noblesse Oblige) e Danilo della Mura

(giornalista esperto di mode e tendenze per il giornale giapponese Nikkei)

Serata inaugurale Venerdì 4 febbraio 2005

"C-Side", via Castelbarco 11 - Milano

  in collaborazione con Trend, Lycos Italia, Newsic, Timberland, Americanino, El Charro.

Dopo 20 anni "il Paninaro" torna a Milano. Dal 4 febbraio al 27 maggio, tutti i venerdì sera, le strade di Milano saranno di nuovo popolate da "galli", rigorosamente vestiti con anfibi Timberland e giubbotti Schott, e da "sfittinzie" con Jeans El Carro, T-Shirt Americanino e occhiali Ray-ban.

L’appuntamento più "gallo" del 2005 sarà presso la discoteca "C-Side" di via Castelbarco 11 di Milano.

Una lunga notte per rivivivere, rituffarsi, conoscere, le frasi, le abitudini, il cibo e la musica dei PANINARI. In pista, la musica dei Duran Duran, Jimmy Sommerville e degli Spandau Ballet, ma anche quella di Den Harrow, Tom Hooker, i Righeira e molti altri. Sul palco, ospiti a sorpresa della "vecchia guardia" e in consolle Max Cassani (Dj e giornalista dello Specchio (La Stampa) già promotore delle serate Wild Boyz nei migliori locali di Milano e il Dj del Merry Go Round, la discoteca ufficiale dei Paninari, in Via S.Pietro All'Orto a Milano.

Aprite gli armadi rovistate nelle cantine.

Ma la vera "guest-star" sarà il pubblico che animerà le serate "Il Paninaro" con il loro abbigliamento. Rispolverate la vostra divisa ufficiale da Paninaro Doc. Obbligatorio indossare almeno un capo "ufficiale" dei paninari. Un paio di calze Burlington, una felpa Best Company, la cintura El Charro o uno zainetto Invicta (solo quelli a righe!!) saranno il vostro biglietto d’ingresso. Ai Paninari Doc, tutti coloro che si presenteranno con l’abbigliamento completo, sarà riservato l’ingresso al "Privé del Paninaro". Uno spazio esclusivo realizzato alle spalle della postazione DJ, riservato a chi indosserà il "kit completo del vero Paninaro": cappellino di lana (o con pon pon), giubbotto Avirex o Henry Lloyd, scarpe Timberland, Jeans Levis 501, guanti di pelle e l’immancabile zainetto Invicta.

I PANINARI, la storia.

Una moda nata spontaneamente, il cui nome ancora oggi evoca ricordi, un pizzico di nostalgia e curiosità di saperne di più. Un formidabile mix di moda (molti i marchi che ancora oggi sono fortemente legati a quel periodo), di cibi (in Italia sbarca il fast-food), di slang e di nuova musica, come l’indimenticabile Wild Boys dei Duran Duran.

Non è un caso che gli eventi de "IL PANINARO" nascono proprio adesso, oltre ad essere giunti ai 20 anni di storia, dopo anni di silenzio, è uscito con straordinario successo il nuovo CD del gruppo capeggiato da Simon Le Bon.

"Gli eventi PANINARO faranno ritornare indietro le lancette del tempo, per farci rivivere in una Milano dove l’hamburger si chiamava Burghy, Piazza San Babila brulicava di giovani appoggiati alle loro Zundapp 175 e Corso Vittorio Emanuele, non ancora pedonalizzata, era il ritrovo per lo struscio del sabato pomeriggio delle prime Volkswagen Golf GTI.

Una notte dove ritroveremo tutti i protagonisti di quegli indimenticabili anni: dai comici di "Drive in", che portarono sul piccolo schermo frasi e abbigliamenti tipici dei paninari, ai marchi che indissolubilmente legarono il loro nome al movimento dei paninari.

DOVE E’ NATO IL PANINARO.

In tanti si saranno chiesti da nove nasca il termine Paninaro. Molti pensano che il nome sia legato ai tanti hamburger consumati davanti al Burghy di Piazza San Babila. In realtà tutto ha origine in una piccola piazza di Milano, Piazzetta Liberty (un piccolo slargo vicino a Corso Vittorio Emanuele a Milano) davanti al bar "Il Panino". In questo bar storico infatti si ascoltava solo musica pop New-Wave, quella dei grandi gruppi commerciali degli ’80 per intenderci, e ci si imbottiva di panini. I frequentatori del bar furono chiamati Paninari, cioè "coloro che frequentano Il Panino".

Con la successiva apertura del primo fast-food milanese, il Burghy, il fenomeno approderà alla vicina piazza San Babila. I Galli andavano a cuccare le sfittinzie per poi darsi appuntamento davanti al Burghy di Piazza San Babila o al Wendy di Stazione Centrale, per smerigliare panini. Sulle strade bisognava frenare al brucio e guidare con fare ramboso. I soldi li scucivano i sapiens, e bisognava evitare i tamarri. L’ambizione per le ragazze: sposare Simon Le Bon dei Duran Duran.

Rivista ufficiale "Paninaro" che lanciava soprannomi come Dimitri, Lucido o Lupo Armiere.

Per altre informazioni Tel.02.58300765

PANINARO......

NON E' ANCORA FINITA!!

Renzo Barbieri, lo storico editore della rivista Paninaro che negli anni 80 vendeva centinaia di migliaia di copie nelle edicole Italiane, ha deciso di concedere al Brand Noblesse Oblige l'utilizzo del logo ufficiale per l'Evento in corso e anche per il Cd che verrà pubblicato in Aprile e distribuito nei migliori negozi di musica.



Tutti i venerdi dalle ore 23.00 continuano le serate al C-Side di Milano,

con i protagonisti e la migliore musica degli Anni 80.

Verranno agevolati tutti coloro che si presenteranno con gli storici capi del Paninaro Doc.



Paninaro! tutti i Venerdì dalle ore 23

“C-Side”, via Castelbarco 11 - Milano

(Ingressi con consumazione Obbligatoria 15 Euro)

E' possibile ricevere riduzioni telefonando al 02.58300765



www.nwpaninaro.it
--------------------------------------------------------------------------------
Lycos e Newsic fanno rivivere sulla rete l’epoca dei “ Paninari”



La Chat del Paninaro collegandosi a www.lycos.it o a www.newsic.it potranno dialogare, conoscere, rivivere i mitici anni 80’; l’appuntamento di giovedì inaugura una stanza dedicata ai “paninari” nella quale tutte le settimane i protagonisti di quegli anni incontreranno gli utenti.



Dopo 20 anni “il Paninaro” torna a Milano. Dal 4 febbraio al 27 maggio, tutti i venerdì sera, le strade di Milano saranno di nuovo popolate da “galli”, rigorosamente vestiti con anfibi Timberland e giubbotti Schott, e da “sfittinzie” con Jeans El Charro, T-Shirt Americanino e occhiali Ray-ban.

L’appuntamento più “gallo” del 2005 sarà presso la discoteca “C-Side” di via Castelbarco 11 di Milano.



Rispolverate la vostra divisa ufficiale da Paninaro Doc. Obbligatorio indossare almeno un capo “ufficiale” dei paninari. Un paio di calze Burlington, una felpa Best Company, la cintura El Charro o uno Zainetto Invicta (solo quelli a righe!!).

A tutti coloro che si presenteranno con l’abbigliamento completo, sarà riservato l’ingresso al “Privé del Paninaro”. Uno spazio esclusivo riservato a chi indosserà il “kit completo del vero Paninaro”: cappellino di lana (o con pon pon), giubbotto Avirex o Henry Lloyd, scarpe Timberland, Jeans Levis 501, guanti di pelle e l’immancabile zainetto Invicta.

I Paninari la storia

Una moda nata spontaneamente, il cui nome ancora oggi evoca ricordi, un pizzico di nostalgia e curiosità di saperne di più. Un formidabile mix di moda (molti i marchi che ancora oggi sono fortemente legati a quel periodo), di cibi (in Italia sbarca il fast-food), di slang e di nuova musica, come l’indimenticabile Wild Boys dei Duran Duran.

Non è un caso che gli eventi de “IL PANINARO” nascono proprio adesso, oltre ad essere giunti ai 20 anni di storia, dopo anni di silenzio, è uscito con straordinario successo il nuovo CD del gruppo capeggiato da Simon Le Bon.

“Gli eventi PANINARO faranno ritornare indietro le lancette del tempo, per farci rivivere in una Milano dove l’hamburger si chiamava Burghy, Piazza San Babila brulicava di giovani appoggiati alle loro Zundapp 175 e Corso Vittorio Emanuele, non ancora pedonalizzata, era il ritrovo per lo struscio del sabato pomeriggio delle prime Volkswagen Golf GTI.

Una notte dove ritroveremo tutti i protagonisti di quegli indimenticabili anni: dai comici di “Drive in”, che portarono sul piccolo schermo frasi e abbigliamenti tipici dei paninari, ai marchi che indissolubilmente legarono il loro nome al movimento dei paninari.


Dove è nato il Paninaro
In tanti si saranno chiesti da nove nasca il termine Paninaro. Molti pensano che il nome sia legato ai tanti hamburger consumati davanti al Burghy di Piazza San Babila. In realtà tutto ha origine in una piccola piazza di Milano, Piazzetta Liberty (un piccolo slargo vicino a Corso Vittorio Emanuele a Milano) davanti al bar “Il Panino”. In questo bar storico infatti si ascoltava solo musica pop New-Wave, quella dei grandi gruppi commerciali degli ’80 per intenderci, e ci si imbottiva di panini. I frequentatori del bar furono chiamati Paninari, cioè “coloro che frequentano Il Panino”.
Con la successiva apertura del primo fast-food milanese, il Burghy, il fenomeno approderà alla vicina piazza San Babila. I Galli andavano a cuccare le sfittinzie per poi darsi appuntamento davanti al Burghy di Piazza San Babila o al Wendy di Stazione Centrale, per smerigliare panini. Sulle strade bisognava frenare al brucio e guidare con fare ramboso. I soldi li scucivano i sapiens, e bisognava evitare i tamarri. L’ambizione per le ragazze: sposare Simon Le Bon dei Duran Duran.

Rivista ufficiale “Paninaro” che lanciava soprannomi come Dimitri, Lucido o Lupo Armiere.

Per altre informazioni Tel.02.58300765