www.eventinews24.com :Aggregatore di News Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
  Condividi le nostre emozioni  
Condividi Follow EventiSpeciali on Twitter  
Link Sponsorizzati
  Italia Concerti  
  Tickets Italia  
  Tickets World  
Link Sponsorizzati
Acquista i tuoi biglietti qui!
T1_Generic_300x250
Stradivariusconcerti.com è aperta a una qualsiasi forma di collaborazione nella vendita di biglietti per qualsiasi Evento,Mostre...
Per richieste scrivete a info@stradivariusconcerti,com
Siamo anche sui Principali Social Networks!
08/lug/2011 , ore 21:00 Caro Emerald Arena santa Giuliana - Perugia, Perugia   Tickets
Link Sponsorizzati
Luglio Suona Bene 2011


CARO EMERALD

MARTEDÌ 26 LUGLIO CAVEA ORE 21
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

BIGLIETTI: PARTERRE €25,00 PARTERRE LATERALE €20,00 TRIBUNA CENTRALE €25,00
TRIBUNA MEDIANA €20,00; TRIBUNA LATERALE €15,00

E’ uno dei talenti più sorprendenti di recente scoperta. Caro Emerald, al secolo Caroline Esmeralda Van der Leeuw, è una cantante jazz olandese salita immediatamente alla ribalta per il suo talento vocale e la sua originalità. Tra le sue influenze Caro cita Amy Winehouse, Otis Redding, Jamie Lidell, Beyonce, Lauryn Hill, Etta James, Fats Waller, Andrew Sisters ed Aretha Franklin. Il suo singolo “Back It Up” del 2010 ha avuto un effetto dirompente nel mondo musicale e ha fatto subito apprezzare al pubblico la sua inconfondibile miscela di samba, jazz, bossa nova, mambo e vinili crepitanti. La storia di Caro Emerald e della canzone “Back It Up” è quella di un’unione perfetta tra una cantante e una canzone, un raro esempio di serendipity musicale. Nel 2007 l’allora sconosciuta cantante olandese riceve una telefonata dai produttori David Schreurs e Jan van Wieringen che avevano appena scritto una canzone per uno spettacolo pop giapponese con il cantante canadese Vince Degiorgio. Il loro cantante non era disponibile per registrare il demo e chiesero a Caro di registrarla. Caro si innamora da subito della canzone tanto da inserirla nel suo repertorio live e un anno dopo la esegue in una trasmissione su una tv privata olandese. Numerosi spettatori scrivono e chiamano per saperne di più della canzone e della cantante. Un video su you tube ottiene una risposta simile. Così David, Vince, Jan and Caro iniziano a pensare a un album intero. Il risultato è “Deleted Scenes From The Cutting Room Floor”, lavoro ispirato ai film e alle musiche degli anni quaranta e cinquanta tra jazz ballabile, tanghi, groovin' jazz e mambi contagiosi. L’album scala presto le classifiche di tutta Europa diventando un disco multiplatino. 'Deleted Scenes From The Cutting Room Floor' è il suono degli sguardi che si incrociano in una sala da ballo affollata. E’ il suono di una festa che comincia tardi e continua fino all’alba. Le consumate doti vocali di Caro Emerald danno al sound americano una veste nuova e, unite alle liriche suggestive e al crossover di generi e influenze musicali, rendono questo disco e il suo sound inimitabile e unico.
A fine giugno è uscita un’ edizione speciale dell’album che contiene i grandi successi della cantante insieme a molte bonus track, brani remixati, foto, video ufficiali e live performance. C'è una versione di "Stuck" registrata con un'intera orchestra sinfonica, ce n'è un'altra eseguita live in un club; ci sono quattro canzoni registrate al North Sea Jazz Festival di Rotterdam, ce ne sono due invece registrate a Pinkpop, un altro importante festival musicale olandese… Come se non bastasse, ci sono ben 10 remix, una versione di "Back It Up" che contiene un featuring di Madonna e una cover tutta particolare, quella di "Bad Romance" di Lady Gaga. Caro Emerald interpreta questo successo accompagnata dalla Grandmono Orchestra. Inoltre recentemente il singolo "A Night Like This ha raggiunto il Disco D'oro e Caro Emerald ha inciso una nuova versione di "(Vivere) Riviera Life" con il cantante Giuliano Palma.


Info: 06.80241281 www.auditorium.com
Ufficio stampa Musica per Roma tel. 06.80241228 - 261 ufficiostampa@musicaperroma.it