www.eventinews24.com :Aggregatore di News sull'Italia città,Regioni,Spettacoli,eventi,proloco e se vuoi mandare i tuoi comunicati che ti inseriremo gratis scrivi a iaphet@hotmail.com
  Sardegna Disco  
Link Sponsorizzati
Cagliari Nuoro Oristano Sassari
PortoCervo/
CostaSmeralda
SantaTeresadiGallura    
  Tickets Italia  
Link Sponsorizzati
Acquista i tuoi biglietti qui!
T1_Generic_300x250
Stradivariusconcerti.com è aperta a una qualsiasi forma di collaborazione nella vendita di biglietti per qualsiasi Evento,Mostre...
Per richieste scrivete a info@stradivariusconcerti,com
Siamo anche sui Principali Social Networks!
25/giu/2011 , ore 21:00 Paolo Conte Anfiteatro Romano, Cagliari  Tickets

25/lug/2011 , ore 21:00 Zucchero Anfiteatro Romano, Cagliari  Tickets 

10/set/2011 , ore 21:00 Jovanotti Arena Fiera, Cagliari

Link Sponsorizzati
Thanks to http://www.world66.com/
*********************The content is published under a creative commons licence :
http://creativecommons.org/licenses/by-sa/1.0 / ).
Cagliari Travel Guide
Edit This The best resource for sights, hotels, restaurants, bars, what to do and see
A panorama over the city

A panorama over the city

Stephanie Butts
Cagliari is the biggest town of the island and has been its capital since Roman times. For many travelers it is their arrival point in Sardinia - there are ferry services to Naples, Sicily, Civitavecchia and other towns.

The old city centre is protected by a set of Pisan fortifications and it can be explored on foot easily. Important sights are the Bastione San Remy on the Piazza Costituzione, a great bastion which gives you access to the old city and from where you have a great view over the harbour, the 13th century Cathedral on Piazza Palazzo end a few old towers such as the Torre San Pancrazio and the Torre dell'Elefante which form part of the defensive structures of the city.
Outside of the old city centre the main sight is the San Saturnino Church. This is the oldest Christian church on the island dating all the way from the 5-th century. It's on the Via Dante.

_______Getting There
Edit This

[Add Global transport mode]
By Air
Edit This

Daily flights from most big Italian cities arrive at Cagliari airport, some 15 minutes out of twon on the Lagoon called the Stagno di Cagliari. michele: a
type: general
World66 rating: [rate it]
Ferry
Edit This

The port lies right in the city centre. Overnight ferrys take you to Civitavecchia, Genoa, Livorno, Naples and Sicily. There are also less frequent lines to Tunis in Tunisia. If you are taking a car in the summer month, it is essential to book in advance.
type: general
World66 rating: [rate it]
Questo articolo è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License
Esso utilizza materiale tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Cagliari
Cronologia/Autori:  http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cagliari&action=history

Cagliari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 


 

 Cagliari
Stato:  Italia
Regione:  Sardegna
Provincia:  Cagliari
Coordinate:
Latitudine: 39° 13′ 0′′ N
Longitudine: 9° 7′ 0′′ E
Altitudine: m s.l.m.
Superficie: 85,45 km²
Abitanti:
160.770 31-08-05
Densità: 1881,42 ab./km²
Frazioni: Pirri, Poetto, Giorgino 
Comuni contigui: Assemini, Capoterra, Elmas, Monserrato, Quartu Sant'Elena, Quartucciu, Selargius, Sestu
CAP: zone postali, da 09121 a 09134
Pref. tel: 070
Codice ISTAT: 092009
Codice catasto: B354 
Nome abitanti: Cagliaritani 
Santo patrono: San Saturnino 
Giorno festivo: 30 ottobre 
Sito istituzionale


Cagliari (in sardo Castèddu, in spagnolo e catalano Càller), è un comune di circa 160.000 abitanti (478.000 l'agglomerato urbano), capoluogo della provincia di omonima e della Regione autonoma della Sardegna. Sede dell'Università degli Studi di Cagliari.
Sede arcivescovile (Arcidiocesi di Cagliari).

Vista nottur



 

Indice

[nascondi]

[modifica] Geografia

Cagliari è situata nella zona meridionale della Sardegna. La circondano a sud il Golfo degli Angeli, ad est i monti dei Sette Fratelli, a ovest i monti del Sulcis e a nord la pianura del Campidano.

 

[modifica] Evoluzione demografica

Abitanti censiti

Panorama di Cagliari

[modifica] Storia

Il nome di Cagliari (anticamente Karalis) è di origine e significato incerti, forse collegabile alla radice mediterranea *carra, 'pietra'. La città era stata abitata fin dall'età nuragica da tribù sarde. I Fenici, che colonizzarono la Sardegna nei secoli intorno alla fondazione di Roma, si stanziarono all'imboccatura dello stagno di Santa Gilla. Passata ai Cartaginesi nel V secolo a.C., la città conobbe un rapido sviluppo, testimoniato tra l'altro dalle necropoli di Tuvixeddu e Bonaria: questi furono gli estremi dell'espansione urbana di quei secoli, che vide l'abbandono degli insediamenti nuragici sui colli e il concentrarsi lungo la costa dell'abitato, che assumeva un carattere decisamente mediterraneo. Il centro cittadino fortificato era nel sito oggi occupato dal quartiere della Marina, affiancato dall'area sacra nell'attuale zona di Stampace, e chiuso tra i due quartieri portuali delle zone di Sant'Avendrace e di Bonaria.

Divenuta il centro principale dell'isola, ormai completamente punicizzata, passò ai Romani, con tutta la Sardegna e la Corsica, nel 238 a.C., all'indomani della I guerra punica. Nei secoli successivi la Karalis romana mantenne il suo ruolo di metropoli sarda, e nel 48 a.C., sotto Cesare, divenne il primo municipio della provincia. L'aspetto dell'abitato non sembra essere cambiato molto durante la lunga dominazione romana, di cui sono notevoli resti l'anfiteatro e le ville suburbane note come la Villa di Tigellio. Caduta alla metà del V secolo sotto l'occupazione dei Vandali d'Africa, conquistata da Giustiniano sul finire dello stesso secolo, Kalaris (come si chiamava allora) entrò nel sistema amministrativo bizantino come sede del preside, funzionario imperiale a capo di tutta la Sardegna, e sottoposto all'esarco d'Africa.

Con la divisione dell'isola nei quattro giudicati, la città, da secoli in fortissima recessione –come del resto gran parte dell'Europa– e ormai ridotta al borgo di Santa Igia o Santa Gilla, rimase a capo del giudicato che ne prese il nome. Intanto aveva subito secoli di incursioni saracene, contrastate dal principio dell'XI secolo con l'aiuto delle potenze navali di Pisa e Genova. È nota la progressiva ingerenza che le due città marinare esercitarono da allora sulla Sardegna. Il Giudicato cagliaritano, fin dalle sue più antiche attestazioni, rientrò nell'orbita dei Pisani, che finirono coll'impadronirsi del titolo giudicale con Guglielmo di Lacon-Massa (1187). Dopo meno di trent'anni, nel 1215, di fronte alla possibilità di un'alleanza tra la nuova giudicessa Benedetta e Genova, il pisano Lamberto Visconti ottenne con la minaccia delle armi la cessione del colle che sarebbe stato detto di Castello: infatti, quasi a guardia della capitale giudicale, vi venne presto costruita una città fortificata interamente pisana: il Castellum Castri de Kallari.

Essa era destinata a divenire la nuova capitale, quando nel 1258 i Pisani, ormai forti della loro rocca, palesata la loro intenzione non solo di governare di fatto il giudicato, ma di conquistarlo, rasero al suolo Santa Gilla. Da allora il Castellum Castri fu identificato con la stessa Cagliari, come mostra ancora l'attuale nome sardo della città: Casteddu. Nondimeno attorno ad esso si formarono i sobborghi di Bagnaia –oggi detta Marina–, zona portuale regolata dal Breve del porto di Cagliari; della fortificata Stampace (toponimo che si riscontra anche a Pisa); e infine di Villanova; in queste appendici trovarono asilo i Sardi, esclusi dal Castello, che aveva invece un ordinamento comunale, regolato dal Breue Castelli Castri de Kallari, e dipendeva direttamente da Pisa.

La torre del T-Hotel, il più alto edificio presente a Cagliari

Non passarono cent'anni, e la storia si ripeté. Questa volta furono gli Aragonesi che, nella loro guerra di conquista della Sardegna, assediando Cagliari, edificarono una loro roccaforte su un altro colle, ancora più meridionale: quello di Bonaria. Essi tuttavia non distrussero la città nemica, come avevano fatto i Pisani con Santa Gilla; ma anzi, ottenuta la vittoria, lasciarono il Castello infeudato a Pisa. I Toscani però non sopportavano la concorrenza del nuovo borgo aragonese di Bonaria, col suo fiorente porto: ripresero le armi, e furono costretti ad abbandonare per sempre la città. Sotto la dominazione iberica Caller, città reale non sottomessa a un feudatario, tornò ad essere la capitale della Sardegna riunificata, e fu sede del viceré.

Il Castello continuò ad essere interdetto ai Sardi, ma fu fortificata anche Bagnaia, dagli Aragonesi chiamata Llapola (pola significa 'marina' in latino medievale; la lappula o leppula portus Bagnarie dei documenti medievali sembra essere stato un luogo o un oggetto posto nel porto di Cagliari, il cui nome fu eseteso al quartiere). La vita intellettuale fu relativamente vivace, e nel XVII secolo venne fondata l'università. Tuttavia pian piano la città, pur fortemente ispanizzata, cominciò a provare una certa insofferenza per la dominazione coloniale: sentimento che culminò nell'assassinio del viceré Camarassa (1666). Così nel 1708 i Cagliaritani non opposero resistenza all'assedio anglo-olandese, che pose fine all'età spagnola. Dopo la breve parentesi austriaca (1712-'18) e l'effimera occupazione del cardinale Alberoni, che cercava di riconquistare la Sardegna agli Spagnoli, Cagliari passò con tutta l'isola sotto il dominio sabaudo (1720).

L'età di riforme che seguì in tutta Europa vide un relativo rilancio della città, con la riorganizzazione dell'università e dell’ospedale, la creazione dell'archivio di Stato e della biblioteca universitaria, di una scuola di chirurgia e della stamperia reale. Anche i Piemontesi furono tuttavia non ben tollerati, e quando, dopo che Cagliari aveva stavolta resistito con vigore all'assedio navale dei Francesi rivoluzionarii (1793) (nota: nella zona del bastione di san remì è ancora possibile vedere le palle di cannone francesi usate per adornarne i palazzi, chiamate le bordate di Napoleone inquanto egli fece parte dell'assedio navale prestando servizio come tenente di artiglieria), i Sardi videro rifiutare la loro richiesta di una maggiore autonomia e del rispetto degli antichi privilegii, la città insorse (27 aprile 1794) e cacciò temporaneamente i Piemontesi; ma la rivolta, pur propagatasi subito al resto dell'isola, dove prese una piega antifeudale, fu alla fine soffocata.

Cagliari, risottomessa, ospitò addirittura, nel palazzo reale (oggi detto spesso Viceregio), la corte sabauda, cacciata da Torino da quei Francesi che non avevano potuto conquistare la Sardegna. Nella prima metà dell'Ottocento, l'età d'oro della cultura sarda, si registrò il declino dell'aristocrazia feudale a favore di un'aristocrazia culturale che, con l'abolizione del feudalesimo e la concessione dello Statuto Albertino (1848), divenne la classe dirigente. Con le nuove tecniche belliche a Cagliari, privata del ruolo di piazzaforte all'indomani dell'unità italiana, furono abbattute le mura, e si posero le basi per la grande espansione dell'ultimo secolo.Nel XX secolo, Cagliari subì numerosi bombardamenti.

 

[modifica] Monumenti e luoghi di interesse

L'Anfiteatro Romano

Oltre al museo archeologico nazionale, il più importante al mondo per la civiltà nuragica e ricco anche di collezioni fenicio-puniche, si segnalano l'anfiteatro romano, del II secolo; la basilica di S. Saturnino, la più antica chiesa della Sardegna di cui si abbia notizia, fondata nel V secolo e rimaneggiata in età romanica, oggi in parte distrutta e sconsacrata; il quartiere fortificato di Castello, che fino alla seconda guerra mondiale, fu la residenza dei nobili. Da visitare sono anche i quartieri di Stampace, Marina e Villanova. Il primo era il quartiere dei borghesi e dei mercanti, il secondo era il quartiere dei pescatori e marinai, il terzo quello dei pastori e dei contadini.

 

[modifica] Trasporti

  • Aeroporto di Cagliari-Elmas (Mario Mameli)
  • Porto passeggeri e commerciale
  • Superstrada per Sassari - Porto Torres (SS131/E35) e per Olbia (SS131 dir. cen.)
  • Stazione ferroviaria che collega Cagliari a Porto Torres ed Olbia attraverso la diramazione di Ozieri-Chilivani.
     
  • Metropolitana leggera di superficie (in fase di costruzione la linea 1)

 

[modifica] Cultura

 

[modifica] Lingua

La lingua autoctona di Cagliari è il sardo (sardu), e in particolare il suo dialetto meridionale, il campidanese (campidanesu), nella sua variante cagliaritana (casteddaiu). Sebbene la lingua sarda si stia perdendo poco a poco, le scuole sarde si stanno aggiornando per integrare nella didattica scolastica lo studio del sardo.

 

[modifica] Eventi

Il 1 maggio si celebra un evento religioso e culturale di grande importanza nella Sardegna: la sagra di Sant'Efisio, una processione annuale che si svolge per sciogliere il voto fatto dai Cagliaritani durante l'epidemia di peste del 1656. Per l'occasione, nel capoluogo si riversano molti gruppi folcloristici dell'isola, che partecipano alla sfilata in costume che precede il cocchio con l'effigie del santo.Inoltre in quei giorni si svolge la fiera campionaria. Il Patrono della città è San Saturnino, che si festeggia il 30 ottobre.

 

[modifica] Musei

[modifica] Monumenti

Il Bastione di S.Remy

[modifica] Nei dintorni

Gli stagni di Santa Gilla (4000 ettari di superficie in origine ora ridotti a 1300) a ovest e Molentargius a est (17,6 km²), riconosciuti zone umide protette, offrono asilo a notevoli colonie di fenicotteri che da anni vi nidificano, creando un ambiente simile a quello della Camargue francese.

 

[modifica] Sport

[modifica] Amministrazione comunale

Sindaco: Emilio Floris dal 11-12/06/2006
Centralino del comune: 070 6771

[modifica] Voci correlate

[modifica] Altri progetti

[modifica] Collegamenti esterni

http://www.paesionline.it/cagliari/ristoranti_pizzerie_pub_cagliari.asp
Ristorante Al Tonno di Corsa Cagliari via Marconi n. 47
Ristorante ANTICA HOSTARIA Cagliari via Cavour n. 60.
Ristorante Da Nicolò Cagliari via Cavour
Ristorante DA ROSY gonnesa loc. Funtanamare km 5
Ristorante Da Vittorio Cagliari corso Battellieri
Ristorante Dau Bobba Segni località Segni
Ristorante Dulche Mele Cagliari Via Roma, 177
Ristorante FLORA Cagliari via Sassari
Ristorante Galman Bellavista località Bellavista
Ristorante HIBISCUS Quartu Sant'Elena via Dante
Ristorante IL MORO Villasimìus Villaggio dei Mandorli
Ristorante LA GHINGHETTA Portoscuso via Cavour
Ristorante PAN DI ZUCCHERO Iglesias Loc. Nebida km 15, via Centrale
Ristorante RISTORANTE DAL CORSARO Cagliari viale Regina Margherita
Ristorante SA CARDIGA E SU SCHIRONI Capoterra Loc. Maddalena Spiaggia
Ristorante SA SOLLA Barumini via Cavour

Rist. Al Porto ** Via Sardegna, 44 070663131
Rist. Dal Corsaro ***
Viale Regina Margherita, 28 070.664318

http://www.paesionline.it/cagliari/hotel_alberghi_cagliari.asp
Hotel Caesar's **** Cagliari - Via Darwin, 2-4
070 - 340750
Hotel Mediterraneo **** Cagliari - Lungomare C.Colombo, 46
070 - 301271
Hotel Panorama ****
Cagliari - V.le A. Diaz 231 070 - 307691
Hotel Hotel Sardena **** Cagliari - Via Lunigiana 50 070 - 286245
Hotel Regina Margherita **** Cagliari - V.le Regina Margherita 44 070 - 670342
Hotel Al Solemar *** Cagliari 070 - 340201
Hotel Forte Agip ***
Cagliari 070 - 521373
Hotel Calamosca Sul Mare *** Cagliari - V.le Calamosca 50 070 - 371628
Hotel Jolly *** Cagliari - Circonvallazione Nuova 070 - 52906
Hotel Ulivi e Palme Cagliari - Via Bembo 25 Ubic. mare 070 - 485861
Hotel Modeno *** Cagliari 070 - 660286
Hotel Italia *** Cagliari - Via Sardegna 31 070 - 660410
Hotel AeR Bundes Jack ** Cagliari - Via Roma 75/A 070 - 667970
Hotel La Terrazza ** Cagliari - Via S. Margherita 21 070 - 668652
Hotel Quattro Mori ** Cagliari - Via G. M. Angioy 27 070 - 668535
Hotel Palmas * Cagliari - Via Sardegna 14 070 - 651679
Hotel Su Furriadorgiu * Cagliari 070 - 653653
Hotel Londra * Cagliari 070 - 669083
Hotel Firenze * Cagliari 070 - 655222
Hotel Aurora * Cagliari - Salita S. Chiara 19 070 - 658625
Hotel Miramare * Cagliari - Via Roma 59 070 - 664021
Hotel La Perla * Cagliari - Via Sardegna 18 070 - 669446
Hotel Pensione Vittoria * Cagliari - Via Roma 75 070 - 657970
Hotel Sant'Anna * Cagliari 070 - 665712
Hotel Flora * Cagliari 070 - 658219
Hotel Ichnusa * Cagliari - Via Arquer 37 070 - 656139
Hotel Europa * Cagliari 070 - 668505
Hotel Centrale * Cagliari 070 - 54783
http://www.paesionline.it/cagliari/discoteche_e_locali_cagliari.asp
Lista discoteche Cagliari
Discoteca Baia Chia Chia - Domus De Maria CA
Discoteca Corallo Muravera CA 070.9930502
Discoteca Corte Noa Pula CA
www.cortenoa.com 070.9245555
Discoteca El Baraguà Cagliari CA 070.286477
Discoteca FBI Quartu CA 070.885678
Discoteca Hangar Cagliari CA 070.554616
Discoteca Havana Cagliari CA 070.400701
Discoteca Il Monastero Geremeas CA 070.802200
Discoteca Il Pirata Pula CA 070.9245390
Discoteca La Rosa Dei Venti Cagliari CA 070.373652
Discoteca La Città Globale Assemini CA 070.946315
Discoteca Mara Mura Capoterra CA 070.710405
Discoteca Paradise Santantioco CA
www.paradisediscotec.com 0781.841171
Discoteca Sa Launedda Pula CA
Discoteca Sottosuono Carbonia CA
Discoteca Spazio Newton Cagliari CA 070.496969

http://www.paesionline.it/cagliari/teatri_cagliari.asp
Teatro ALFIERI
Indirizzo: via della Pineta, 211 - 9126 Cagliari CA.
Tel: 070/305252 - 070/302299
Fax: 070/306897
E-Mail:
alfieri_cineteatro@hotmail.com
Sito Web:
www.teatropubblicopugliese.it

Teatro delle SALINE
Indirizzo: via La Palma - 9126 Cagliari CA.
Tel: 070/341322
Fax: 070/340868
E-Mail:
info@teatrodellesaline.it
Sito Web:
www.teatrodellesaline.it

Teatro LIRICO
Indirizzo: via Sant'Alenixidda - 9128 Cagliari CA.
Tel: 070/40821 - 070/4082230
Fax: 070/4082216
E-Mail:
biglietteria@teatroliricodicagliari.it
Sito Web:
http://teatrolirico.tiscali.it